Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Assoprovider, Dino Bortolotto confermato alla presidenza

30 Mag 2016

Dino BortolottoDino Bortolotto (Infotech Srl) è stato confermato alla presidenza di Assoprovider, l’associazione degli Internet Provider che rappresenta più di 200 operatori di accesso a Internet distribuiti su tutto il territorio italiano. A coadiuvarlo il Consiglio dell’associazione ha eletto Matteo Fici (Tglobal) come vicepresidente e Gianbattista Frontera, (Baobab Communications), vicepresidente vicario.

Durante la seduta sono stati inoltre eletti all’unanimità in qualità di Consiglieri dell’Associazione Giuseppe Abbagnale (Connectivia), Marcello Cama (Netlab), Luca Carniato (Open Sky), Dario Denni (Alternatyva), Paolo Di Francesco (Level7), Marco Liss (Nemo) e Marco Piai, (Ica-Net).

“L’Assemblea annuale è stata molto partecipata, e ci ha restituito l’immagine chiara di quello che siamo oggi – afferma il presidente Bortolotto – un’associazione forte e coesa che da più di 15 anni opera per l’apertura del mercato alla concorrenza e per creare le condizioni della crescita dell’economia digitale in un settore – come quello dei servizi Internet – dove da sempre investiamo capitali e risorse ben distribuite su tutto il territorio nazionale. Abbiamo fatto i conti con le sfide regolamentari e infrastrutturali che ci si pongono innanzi e abbiamo avuto anche la grande opportunità di poter ascoltare da un nostro ospite all’evento, Enel Open Fiber, un grande protagonista dell’infrastrutturazione ottica del Paese, le possibili sinergie che potremmo sviluppare insieme anche ai piccoli e medi operatori che rappresentiamo. Siamo molto contenti di ritrovarci oggi ancora più forti e competitivi, dopo tre lustri spesi al servizio degli operatori di Tlc più piccoli ma se vogliamo, più innovativi del Paese”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
assoprovider
D
dino bortolotto

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link