Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

#MWC19

Open innovation e cloud enterprise: ecco come Tim sostiene l’Italia digitale

L’operatore porta a Barcellona i dieci progetti digitali selezionati con TimWcap e presenta la partnership con Cisco per la digitalizzazione delle imprese italiane. Antonio Cirillo: “L’offerta risponde alle più attuali esigenze di business”

25 Feb 2019

A. S.

Tim sbarca al Mobile World Congress che si è aperto oggi a Barcellona con una serie di iniziati ve all’insegna dell’open innovation. A iniziare dalla decisione di portare a Barcellona la scuderia di startup selezionate all’interno dell’incubatore TimWCap con l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative proiettate verso il 5G. Sotto i riflettori del Mwc 2019 Tim porta inoltre le soluzioni per la digitalizzazione delle imprese nate in partenrship con Cisco, che puntano principalmente sui nuovi servizi di rete gestiti e sulle soluzioni di cybersecurity per le linee mobili dell’operatore.

Tornando alle startup, i progetti riguardano entertainment, nuovi e-sport, finanza personale, soluzioni di commercio digitale e mobile payment, fino a soluzioni IoT basate sull’Intelligenza Artificiale.

Dieci in tutto le startup: Applied Blockchain (applicazione che rende più sicure le transazioni finanziarie online e gli acquisti e-commerce), Beam Digital (piattaforma IoT con funzioni dedicate a bambini, anziani e anche agli animali domestici, per la mobilità privata e per la casa), Dindarò (app che trasforma lo smartphone in salvadanaio per accumulare i resti degli acquisti fisici), eFootball.Pro (servizio di e-sport basato su piattaforma Pes 2019, con la  prima lega professionale di e-football che, in partnership con Tim, viene erogata in tecnologia 5G ed UBB), Fair Winds Digital (soluzione “IoT Catalyst” per la gestione dei sistemi IoT di reti complesse, infrastrutture e impianti industriali), Messagenius (messaggistica istantanea per le aziende e per i consumer con funzionalità social), Social Extender (piattaforma per la gestione personalizzata degli eventi, ideale per gli hotspot 5G), Sogetel (strumenti e soluzioni digitali innovative alle aziende e presenta un second-screen 5G con multi-view di contenuti live, streaming e on-demand),

Qurami, (App che digitalizza la gestione delle code, permettendo di prenotare il posto in fila e verificare l’attesa in tempo reale), Vivida Web (Over Browser, una piattaforma innovativa di browsing e comunicazione interattiva completamente virtualizzata nell’Edge Cloud e che non necessita di installazione di client).

Quanto alla collaborazione di Tim con Cisco, si rafforza proprio in concomitanza con il Mobile World congress, puntando su nuovi servizi di rete gestiti e soluzioni di cybersecurity per le linee mobili Tim.

Tim prosegue il percorso di evoluzione dell’offerta Ict per le aziende attraverso soluzioni ‘cloud based’ realizzate in collaborazione con Cisco – spiega Antonio Cirillo, responsabile Marketing & Digital Factory Business di Tim – L’obiettivo è offrire alle imprese italiane servizi affidabili, flessibili e sicuri, in grado di rispondere alle più attuali esigenze di business”.

“Il cloud e il multi cloud permettono di accelerare l’innovazione, rispondendo a due esigenze chiave per la digitalizzazione delle aziende: garantire la sicurezza e fare in modo che le applicazioni sfruttino al meglio le potenzialità delle nuove reti – aggiunge Bruno Pierro, responsabile Cloud e Service creation di Cisco Italia – L’obiettivo della nostra collaborazione con Tim è creare servizi che offrono, con semplicità e scalabilità, la soluzione ideale per queste necessità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5