Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PIANO INDUSTRIALE 2019-2021

Tim si riorganizza in 5 aree: Peluso e Nardello i top manager dell’execution

Consumer, Business, Technology, Wholesale, Sparkle: queste le business unit verticali a cui si aggiungono 13 cross funzionali. Il nuovo modello, voluto dall’Ad Luigi Gubitosi, è stato messo nero su bianco nel documento “Come realizziamo il piano strategico di Tim”

17 Apr 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

Consumer, Business, Technology, Wholesale, Sparkle: sono queste le 5 aree verticali in cui è stata riorganizzata la Tim guidata da Luigi Gubitosi. Il modello organizzativo è stato ideato per l’execution del nuovo piano industriale e al vertice ci sono Piergiorgio Peluso, responsabile Amministrazione, finanza e controllo e Carlo Nardello, responsabile Strategy.

Il nuovo schema di lavoro è stato messo nero su bianco – riferisce l’agenzia Radiocor – in un documento ad hoc intitolato “Come realizziamo il piano strategico di Tim“. Stando a quanto rende noto l’agenzia di stampa le 5 aree verticali si snodano in 13 “cross funzionali” fra i quali uno dedicato al 5G. Il nuovo modello “favorisce l’evoluzione del business e il raggiungimento degli obiettivi finanziari“, sottolinea Radiocor citando parti del documento.

Monitoraggio costante dei progressi e impegno attivo nella soluzione dei problemi emergenti, responsabilità chiara nell’execution da parte delle linee di business e una struttura dedicata, guidata da Piergiorgio Peluso e Carlo Nardello per “facilitare e coordinare la trasformazione con particolare riferimento alle tematiche trasversali”, sono gli obiettivi alla base della nuova organizzazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3