Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Uk: -80% per le tariffe di terminazione mobile

Il primo aprile entra in vigore il nuovo listino Ofcom. Soddisfatta Bt, mentre Vodafone Uk annuncia svantaggi per clienti delle prepagate

16 Mar 2011

Il regolatore britannico del mercato delle telecomunicazioni Ofcom
taglierà i prezzi che gli operatori nazionali della telefonia
mobile si fanno pagare per trasferire le chiamate dalle reti
l’uno dell’altro dell’80% nei prossimi quattro anni, una
decisione che, afferma l’authority, andrà a tutto vantaggio dei
consumatori e della concorrenza sul mercato.

A partire dal primo aprile, entrerà in vigore un tetto fissato
dalla Ofcom per le tariffe di terminazione mobile per i quattro
operatori nazionali di rete mobile, Vodafone, Everything
Everywhere, 3Uk di Hutchison Whampoa e O2 di Telefonica; la
riduzione del prezzo sarà graduale fino ad arrivare
all’obiettivo dell'80% nel 2015.

La Ofcom sta seguendo le orme di altre autorità di
regolamentazione in Europa che hanno già messo in atto tagli alle
tariffe di terminazione mobile. Il calo dell'80% spalmato su
quattro anni è tuttavia più “morbido” di quello previsto in
Germania, Belgio o nei Paesi Bassi, dove le tariffe sono in calo
del 50% solo quest'anno e, pertanto, "deve essere accolto
con sollievo dal settore", secondo Morten Singleton, analista
di Investec Securities.

La Ofcom ha anche ricordato che le tariffe di terminazione mobile
si applicano solo alle chiamate vocali e non al traffico dati,
quindi la riduzione prevista non inciderà in modo significativo
sulle entrate degli operatori, visto che la voce è un elemento
sempre meno importante del revenue, mentre cresce il peso dei dati.
Il volume di traffico dati su reti mobili è più che raddoppiato
nell'ultimo anno e rappresenta oggi la maggior parte del
traffico su reti mobili, sottolinea il regolatore.

Secondo la Ofcom, tariffe più basse porteranno anche a servizi di
rete fissa meno costosi: infatti gli operatori dovranno pagare di
meno per trasferire le chiamate sui cellulari, permettendo anche ai
loro clienti di risparmiare. Inoltre il regolatore si aspetta più
concorrenza sul mercato della telefonia mobile perché gli
operatori avranno una maggiore flessibilità nei prezzi.

British Telecom si è detta soddisfatta della decisione
dell’authority e ha assicurato che i suoi clienti godranno presto
di riduzioni nella bolletta, pur osservando che "la riduzione
delle tariffe sarà più graduale di quanto speravamo".

Deluse invece le concorrenti Vodafone, O2 e Everything Everywhere,
la joint venture di T-Mobile Uk e Orange. Secondo il Ceo di
Vodafone Uk Guy Laurence, la Ofcom ha "ignorato il fatto
provato che ridurre le tariffe di terminazione mobile comporterà
maggiori costi per i clienti pre-papagati". L'azienda ha
detto che sta studiando la decisione dell'authority e
"considerando tutte le sue opzioni".

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link