Pat Gelsinger: "La connettività? Facile a dirsi". Via all'accordo con Vodafone

VMWORLD 2017

Al VMWorld di Barcellona il ceo di VMWare accende i riflettori sullo scenario che si prospetta a telco e IT provider con l'avvento dell'Internet of things. Cloud, mobility e security i tre assi della nuova rivoluzione

di Mila Fiordalisi

Dall’accordo con Vodafone all’estensione della partnership con Ibm, passando per l’espansione della Mobility Security Alliance e tutta una serie di novità per i cloud provider. Ha fatto il pieno di annunci la tappa europea 2017 del WMWorld, l’evento annuale di VMWare in corso a Barcellona fino al 14 settembre.  Oggi sul maxi palco allestito presso la Fiera di Barcellona, davanti a migliaia di persone, il ceo Pat Gelsinger ha fatto il punto sull’evoluzione dell’IT, i successi che l’azienda è riuscita a mettere a segno negli ultimi 12 mesi e soprattutto sulla vision futura. L’Internet of things spariglierà le carte della connettività globale, facendo impennare il traffico dati e trasformando la customer experience. “Ma connettere le persone ad app e servizi per quanto sia un obiettivo semplice lo è solo apparentemente”, ha puntualizzato il ceo sottolineando come sia importante fare ordine fra le varie soluzioni a disposizione, razionalizzando l’offerta e semplificandola in modo da rendere più rapidi l’erogazione e lo sviluppo di servizi evoluti e al passo con la domanda di mercato. Una domanda che chiede concretezza e soluzioni chiavi-in-mano e in cui mobility, cloud e security rappresentano le key words. Il tutto in uno scenario in cui persino di "data center sovranno diventera centers of data", ha detto Gelsinger.

Ed è proprio in direzione della semplificazione e dell’innovazione dei servizi che si declina l’accordo con il Gruppo Vodafone che vede VMware fra i vendor che supporteranno il roll-out globale della virtualizzazione delle funzioni di rete (Nfv) per accelerare la delivery di prodotti e servizi in modo rapido e cost-efficient. “Ridurre il tempo e il costo del rilascio e della gestione dei servizi, utilizzando l'automazione e la convergenza in ambienti cloud standardizzati per la nostra rete e i nostri business IT, è un aspetto importante nella nostra strategia di trasformazione tecnologica e operativa", commenta Fran Heeran, Head of Network Virtualisation di Vodafone Group.

Da parte sua Shekar Ayyar, executive vice president and general manager, Telco Group di VMware evidenzia che le soluzioni in campo forniranno a Vodafone “una piattaforma aperta per lo sviluppo di nuovi servizi, e un'architettura capace di supportare le implementazioni 5G del futuro”. Sul fronte security VMWare ha deciso di espandere la Mobile Security Alliance con l'ingresso nell’alleanza di Bay Dynamics, CipherCloud, Entrust Datacard Corporation, Gurucul, Intercede e Kaymera che porta il numero totale di partner a 23 in sei diversi ambiti, tra cui due nuove categorie: autenticazione e analisi. "Le organizzazioni devono adottare un nuovo approccio che è innanzitutto alimentato da un'infrastruttura sicura in modo intrinseco e, in secondo luogo, da un ecosistema profondamente integrato per mettere insieme i silos di sicurezza esistenti, garantendo la visibilità rispetto a tutti gli utenti, applicazioni e dispositivi”, commenta Sumit Dhawan, senior vice president and general manager, End-User Computing, VMware.

Last but not least numerose le novità per aiutare i cloud provider “a sfruttare in modo rapido e semplice i cloud basati su VMware", sottolinea Ajay Patel, senior vice president and general manager, cloud provider software business unit, VMware. "Forniamo ai clienti la scelta di cloud compatibili con VMware, costruiti su una piattaforma comune ma estensibile che consente a Cloud Provider di innovare e differenziare le proprie offerte. Con le tecnologie VMware HCX, i partner possono sbloccare i carichi di lavoro VMware basati su vSphere da ambienti on-premise per accelerare l'adozione di cloud da parte dei clienti".

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Settembre 2017

TAG: vmware, vmworld 2017 barcellona

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store