Luna-Terra, Wan ottimizzate

BLUE COAT SYSTEMS


Si celebra il 40esimo anniversario del primo sbarco sulla Luna. Per commemorare lo storico evento, Blue Coat Systems ha implementato l'ottimizzazione di una WAN in grado di risolvere i problemi che potrebbero verificarsi se un astronauta sulla Luna dovesse accedere a un file di un computer sulla Terra. 

La distanza media tra la Terra e la Luna è di 384,403 km e una sessione di computer tra i due pianeti coinvolgerebbe la più lunga connessione WAN (Wide Area Network) del... sistema solare. 

Oggi le connessioni WAN tra siti terrestri sono sotto accusa per via dei lunghi tempi richiesti per accedere da una filiale ai file o alle applicazioni presso la sede centrale o il data center dell'azienda. Per l'accesso a file di grandi dimensioni da una distanza di qualche centinaia di chilometri sono necessari minuti o decine di minuti. 

L'ottimizzazione della WAN consente di ridurre i tempi di risposta per gli utenti che operano in remoto rispetto all'ubicazione di file e applicazioni (Word, Excel, Power Point, file di dati, ecc.). Un'operazione che in precedenza avrebbe potuto richiedere due o tre minuti, ora può essere eseguita in tre o quattro secondi. 

La velocizzazione dell'accesso ad applicazioni o file in remoto fin sulla Luna colloca il problema dell'ottimizzazione della WAN in una prospettiva completamente nuova. Non si tratta più di qualche migliaia di chilometri, bensì di distanze di due ordini di grandezza superiori. 

Nei test eseguiti da Blue Coat Systems un file di 2,5 MB inviato da un sito sulla Terra è stato scaricato sulla Luna in 5 minuti e 12 secondi (312 secondi). Con l'appliance ProxySG di Blue Coat per l'ottimizzazione della WAN, il download dello stesso file richiederebbe solo 11 secondi, una riduzione del 96% del tempo di trasmissione.

20 Luglio 2009