Gfk Italia: tecnologia a -4,7%, si salva il mobile

IL REPORT

Il fatturato 2012 dell'Ict consumer si è attestato a 5,3 miliardi. Tablet e smartphone a +16%. Trainano gli Android a basso costo

di Giampiero Rossi

In Italia la tecnologia al consumo ha chiuso l'anno in negativo con un -4,7% rispetto al 2011 e con un fatturato di poco superiore ai 5,3 miliardi di euro. L'unica conferma positiva arriva dalla telefonia che ha registrato un +16,1% con un fatturato che supera 1,2 miliardi, mentre il Natale passato ha segnato il successo dei tablet Android a basso costo. Sono queste alcune delle indicazioni contenute nel rapporto di Gfk Retail and Technology Italia per l'ultimo trimestre 2012. "Il cambiamento più evidente è stato all'interno della tecnologia in mobilità che ha visto spostare la maggioranza degli acquisti su prodotti con piattaforma Android - spiega il rapporto -. A dicembre è avvenuto il sorpasso della domanda delle tavolette multimediali rispetto ai più tradizionali notebook e netbook. In particolare il Natale 2012 è stato caratterizzato dal successo delle tavolette Android wi-fi a basso costo. Significativo anche il successo dei nuovi e-reader che per la prima volta in Italia sono stati venduti anche da catene di librerie".

Nel mercato della telefonia, invece, cresce il segmento degli smartphone e aumentano le vendite dei modelli con sistema Nfc (Near Field Communication), una tecnologia funzionale agli acquisti via cellulare. Negli ultimi mesi del 2012 è peggiorata anche l'Elettronica di consumo (-21,8%) con le performance di Tv e Set-Top-Box, dispositivi che aggiungono funzionalità all'apparecchio tv, che hanno risentito del passaggio al digitale terrestre di alcune regioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Febbraio 2013

TAG: gfk italia, tecnologia al consumo, android

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store