Telemedicina, a Siracusa monitoraggio a distanza per emodializzati

E-HEALTH

Il servizio permette di gestire il trattamento da casa e ricevere indicazioni e terapie. Giuseppe Daidone (Asp 8): "Con la deospedalizzazione contribuiamo a migliorare la qualità della vita dei paziente e alla riduzione costi"

di Massimo Canorro

“Concretizzare la deospedalizzazione dell’uremia, finalizzandola al miglioramento della qualità della vita del paziente ed alla forte riduzione dei costi”. Così Giuseppe Daidone, coordinatore dell’area funzionale omogenea di nefrologia dell’Asp 8 di Siracusa, sui vantaggi del sistema online di monitoraggio e di teleassistenza con videocamera per emodializzati, che esordisce in Sicilia. Si tratta di uno strumento che consente ai pazienti (già quattro, a Sortino, Floridia, Priolo e Siracusa, le persone quelli che lo utilizzano) sia di gestire il trattamento da casa sia di ricevere, in tempo reale, indicazioni e terapie dal personale medico ed infermieristico. Nel dettaglio, l’attivazione del sistema “permette di monitorare il paziente che pratica emodialisi extracorporea in casa propria grazie ad un kit composto da apparati elettromedicali ed appositi software”, spiega Salvatore Brugaletta, direttore generale dell’Asp 8.

Attraverso questo strumento, le strutture ospedaliere hanno l’opportunità di esercitare il controllo remoto di più pazienti “non vincolandoli, come in precedenza, ad orari per procedere al trattamento”, evidenzia Daidone, con un conseguente alleggerimento del costo della terapia. Realizzata con il supporto dell’unità operativi sistemi informatici dell’Azienda diretta da Sebastiano Quercio, e la supervisione tecnico sistematica dell’ingegnere Stefano Salemi, la nuova forma di teleassistenza rende dunque tangibile la deospedalizzazione dell’uremia, ovvero lo stadio terminale dell’insufficienza renale. Riprende Daidone: "A livello operativo, il paziente si avvale di un collegamento tra la propria abitazione e l’ospedale".

Dunque in caso di necessità e per controlli di routine, lo staff clinico della nefrologia dell’Asp 8 è in grado di valutare in real time - visualizzando sul proprio computer le immagini del paziente e della apparecchiatura trasmesse da una telecamera gestita in remoto - i parametri fisiologici, quelli relativi al trattamento dialitico, il suo andamento e lo stato dell’accesso vascolare. Senza dimenticare che dati e immagini, oltre ad essere memorizzati per eventuali, successive valutazioni, vengono inviati in tempo reale ad una control room nel reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale  Umberto I di Siracusa, per essere visualizzati sia su pc sia sui tablet in dotazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 17 Marzo 2016

TAG: Telemedicina, E-Health, Giuseppe daidone, Siracusa

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store