Nasce la Speech Academy per i professionisti della voce

PLANTRONICS

Plantronics presenta la “Speech Impact Academy”: una soluzione per implementare le performance dell’azienda e ottimizzare il proprio business, sfruttando il potere della voce.
Grazie all’aiuto di Tony Crawford, uno dei maggiori esperti in Europa per quanto riguarda la comunicazione interpersonale in tutte le sue forme, Plantronics darà la possibilità a tutti i propri clienti e partner di apprendere le metodologie e le tecniche più efficaci per utilizzare la propria voce nel miglior modo possibile.

Con la riduzione sempre più evidente delle spese legate ai viaggi di lavoro, dovute a tagli del budget, ma anche ad un sempre più diffuso rispetto per l’ambiente, sono sempre più gli incontri di affari che avvengono direttamente al telefono. Per questo motivo sono diventati di fondamentale importanza la qualità e l’intelligibilità delle conversazioni: quando si è al telefono, infatti, non è più possibile contare sull’espressività tipica del linguaggio del corpo, mentre la voce assume un’importanza centrale, specialmente il tono della stessa, che supera per importanza persino le parole utilizzate.

“Negli ultimi 50 anni, Plantronics ha avuto il privilegio di  vivere da protagonista l’evoluzione del mondo della telefonia. Forti di questa esperienza, possiamo affermare che da sempre il tono di voce ricopre un’importanza vitale, specialmente durante le telefonate di lavoro” commenta Phillip Vanhoutte, Managing Director Europa, Medio Oriente e Africa di Plantronics. “Modulando la voce attraverso il ritmo, le pause, la forza e il tono, i professionisti possono risultare efficaci e convincenti durante le conversazioni telefoniche, dando così alle aziende un reale vantaggio competitivo”.

“L’importanza della “presenza vocale” è in costante crescita e le aziende che intendono fare business con successo devono fare i conti con questa nuova esigenza” afferma Tony Crawford, fondatore della Crawford Communications. “Gli obbiettivi da raggiungere quando si utilizza il telefono per affari sono d’altra parte molto semplici: la nostra voce può essere sentita chiaramente? Stiamo attirando l’attenzione del nostro interlocutore? La persona con cui parliamo capisce ciò che stiamo dicendo? Questi sono tutti fattori cruciali che possono essere inibiti da barriere linguistiche o uso inappropriato della voce. Altrettanto importante è riuscire a stimolare il proprio interlocutore, che non deve essere un attore passivo della conversazione, ma deve sentirsi portato a compiere un’azione come conseguenza di ciò che stiamo dicendo”. La Speech Impact Academy vuole insegnare ad affrontare questi problemi per ottenere il massimo dei risultati.

24 Marzo 2010