Nasce Social Media Analytics

SAS

Sas, specializzata nel settore del software e dei servizi di business analytics, lancia la nuova soluzione che permette alle imprese di ottenere vantaggi concreti dall'esplorazione dei social network.
Sas Social Media Analytics è la prima soluzione a livello enterprise studiata per soddisfare le esigenze dei responsabili del marketing di medie e grandi imprese, aiutandoli a comprendere, prevedere ed agire sulla base di dati provenienti dai social network.

Grazie alle potenti capacità analitiche, che permettono di archiviare e analizzare più di due anni di conversazioni nei “social” come Facebook, Twitter, YouTube, forum di discussione, blog e molto altro, la soluzione Sas mostra gli atteggiamenti delle persone nei confronti di prodotti e marchi, evidenziando potenziali influenzatori e valutando l'impatto delle conversazioni nei social media. Questo permette di sfruttare le informazioni ottenute per valutare strategie di brand, media placement, pubbliche relazioni e attività di customer care.

“I consumatori sono online e parlano in ogni momento dei nostri prodotti e servizi, delle loro esperienze e preferenze. Chi si occupa di marketing innovativo non ascolta semplicemente queste conversazioni online, ma le analizza per meglio focalizzare le proprie risorse e stimolare coinvolgimento e fedeltà” - spiega Mark Chaves, Direttore per le soluzioni di Media Intelligence di Sas-. Sas Social Media Analytics integra la combinazione dei dati dalle conversazioni online con altri dati per ottenere il quadro più esaustivo possibile di ciascun cliente. Indicazioni utili per formulare previsioni e agire di conseguenza”.

La nuova soluzione è in grado di raccogliere e analizzare grandi quantità di dati, strutturati e non, da fonti interne ed esterne. Si integra con i sistemi di Crm e marketing e permette di allineare il monitoraggio dei social media con la strategia e le tattiche dell'impresa. Inoltre permette di sviluppare strategie a lungo termine , mantenendo un archivio continuativo dei dati online, che si estende per oltre due anni nel passato, acquisendo col tempo la capacità di comprendere le tendenze e aggiornare le analisi storiche sulla base di nuove informazioni. E ancora di fare analisi predittive , ossia quantificare l'influenza, ipotizzare il volume futuro di conversazioni nei social media e quindi prevedere il loro impatto sul business. Le imprese potranno così allocare meglio le proprie risorse, creare scenari “what-if” e correlare metriche di marketing chiave quali la preferenza del marchio, il traffico Web, l'efficacia delle campagne online e il mix dei media.

13 Aprile 2010