Siemens, in Germania licenziamenti solo con l'ok del sindacato

GERMANIA

Intesa tra l'azienda e la Ig Metall: i lavoratori potranno essere mandati via solo con l'assenso del consiglio di fabbrica. I dipendenti: "Modello per l'intera industria tedesca"

di E.L.
Una protezione illimitata contro i licenziamenti agli oltre 128mila dipendenti della Siemens in Germania. La società ha infatti stretto un accordo con la Ig Metall, il sindacato tedesco dei metalmeccanici che cambia le “regole” dell’allontanamento dei lavoratori, accordo che molti analisti definiscono storico.

Stando all’intesa, che verrà firmata oggi, la direzione aziendale potrà licenziare solo con il consenso del consiglio di fabbrica a cui viene dato un vero e proprio diritto di veto. Sindacati e dipendenti plaudono all'accordo definendolo un "modello per l'intera industria tedesca". A livello mondiale Siemens è presente in 190 Paesi e occupa circa 400mila dipendenti.

22 Settembre 2010