Consumi del data center, sei macro-aree da monitorare

L'ANALISI

L'energia pesa sui costi totali per il 12%, ma la bolletta è destinata a salire. Gartner: entro il 2015 l'80% dei nuovi centri ricorreranno al monitoraggio dei valori di Power utilisation efficiency (Pue)

di Patrizia Licata
I costi dell’energia rappresentano all’incirca il 12% della spesa complessiva per un data center - e sono la voce di spesa che cresce più rapidamente per queste strutture. Secondo l’ultima analisi di Gartner, l’energia necessaria ad alimentare e raffreddare i data center e i relativi costi sono destinati a salire nei prossimi anni, perché le infrastrutture tecnologiche delle aziende torneranno a crescere man mano che le economie usciranno dalla recessione.

"Poiché si prevede un incremento anche del 5% nella distribuzione di nuovi server ogni anno per i prossimi due anni, le aziende saranno costrette a controllare attentamente i propri consumi di energia e i costi correlati”, afferma Rakesh Kumar, research vice president di Gartner. "A questo scopo, chi si occupa di gestire i data center dovrà misurare i dati sul consumo energetico dell’intera struttura, dall’edificio che la ospita al portafoglio di attrezzature It”.

Secondo gli analisti di Gartner, il monitoraggio costante dei valori di Power utilisation efficiency (Pue) diventeranno la norma nella maggior parte dei grandi data center: entro il 2015 li registrerà l’80% dei centri nuovi di grandi dimensioni.

"Tuttavia, nonostante siano disponibili diversi strumenti per misurare il consumo di energia, nonché esperti e consulenti in materia, i gestori dei data center non riescono ancora a capire il modo migliore di tenere i consumi sotto controllo”, nota Kumar. "Il nostro consiglio è di passare da un approccio idealistico a uno pragmatico capace di fornire informazioni sufficienti a pianificare la maggior parte delle operazioni”.

Per avere una conoscenza accurata, aggiornata e comprensiva dell’energia usata nel data center, occorre effettuare le misurazioni in sei aree, secondo Gartner: l’edificio e le sue strutture interne, l’impianto elettrico, i server e l’hardware It, le macchine virtuali. L’approccio pragmatico consigliato da Gartner raccomanda di rendere prioritario il monitoraggio di queste sei aree: è sufficiente guardare a questi macro-settori per avere un’idea di quanto consuma l’intero impianto.

30 Settembre 2010