TI Media a caccia di frequenze, ma c'è lo stop di Passera

LA GUERRA DELL'ETERE

Il ministro dello Sviluppo non cede alle richieste dell'amministratore delegato Giovanni Stella

di P.A.

Telecom Italia Media vuole fortemente nuove frequenze digitali televisive ma il governo risponde picche. Qualche settimana fa, scrive MF, Giovanni Stella, amministratore delegato del braccio televisivo di Telecom, ha preso carta e penna per chiedere formalmente al ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, l’assegnazione del multiplex aggiuntivo. Ma per ora, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, l’esecutivo ha deciso di non accontentare il combattivo manager della tv.

Il dossier digitale si arricchisce di una nuova querelle dopo la sospensione il 20 gennaio scorso per tre mesi del beauty contest, l’assegnazione gratuita di 5 multiplex aggiuntivi e la chiusura da parte dell’Agcom del nuovo piano di switch-off per l’Italia meridionale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Marzo 2012

TAG: telecom italia media, giovanni stella, corrado passera, frequenze

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store