Film digitali, tanti ostacoli on the road

OLTRE IL GIARDINO

Stenta a decollare il consumo legale di contenuti online. Video on demand e noleggio da Ott superano nel 2012 il numero di film acquistati su Internet

di Augusto Preta, Consulente strategico CEO di ITMedia Consulting

a preferenza per il noleggio di film da parte dei consumatori si sta traslando nello spazio digitale anche in regioni come l’Europa occidentale, in cui l’acquisto su supporto fisico prevaleva nelle transazioni video. Il video on demand via Tv e il noleggio digitale da servizi Ott, come iTunes di Apple, ha ampiamente superato il numero di film acquistati online nel 2012. Le transazioni di Tv Vod sono aumentate del 16%, raggiungendo un valore di $ 685 milioni, e il noleggio digitale è aumentato del 62.5%, per raggiungere i $174 milioni, secondo gli analisti di Ihs Screen Digest. Per contro, le transazioni legate all’acquisto digitale sono arrivate solo a $ 52 milioni, da $ 39 milioni nel 2011.


Il prezzo medio per un acquisto digitale è aumentato del 4.6% nel 2012, intorno ai $13. Prima del 2010 il prezzo medio per acquistare un film online riproduceva quello dell’acquisto su supporto fisico, con il prezzo digitale appena sotto il prezzo medio di una novità in dvd. Ora questa tendenza va divergendo, e si prevede che i prezzi per le transazioni digitali supereranno quelli fisici, per diventare la piattaforma di distribuzione più costosa entro il 2016.
Questa tendenza non riflette l’aumento della domanda per il noleggio di film in formato digitale, ma è il risultato di più fattori. Il consumo legale di film via Internet è in realtà limitato al Nord America, all’Europa occidentale e ad altri mercati come l’Australia e il Giappone, in cui i prezzi medi sono molto più alti per tutte le piattaforme distributive. Inoltre, il prezzo medio per l’acquisto fisico comprende anche acquisti da catalogo e sconti per le nuove uscite, mentre le offerte digitali si concentrano prevalentemente sulle novità. Questo, combinato con la crescita del consumo per i più costosi contenuti in Hd, sta spingendo verso l’alto il prezzo medio degli acquisti di film via Ott.


L’acquisto di film online non è ancora una proposta commerciale così interessante da far incrementare il consumo legale al punto da compensare il declino delle transazioni su supporto fisico. La spesa per film in modalità Vod sulla pay Tv è cresciuta del 15% nel 2012, raggiungendo i $3.4 miliardi a livello mondiale. La maggior parte di questa crescita è attribuibile a Nord America ed Europa occidentale, insieme responsabili del 64% della crescita del Vod su questa piattaforma.

La spesa complessiva dei consumatori per l’acquisto e il noleggio di film digitali è stata di $4.9 miliardi nel 2012. Sebbene la spesa per film digitali continui ad essere forte, la spesa combinata delle piattaforme digitali nel 2012 rappresentava solo l’8% della spesa mondiale per film. Vi sono ancora molti limiti al pieno dispiegarsi del consumo legale, e di conseguenza alla spesa per transazioni digitali. Il risultato è che, secondo Ihs Screen Digest, la spesa dei consumatori per film digitali arriverà solo all’11% del totale nel 2016.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Luglio 2013

TAG: augusto preta, film digitali

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store