Turismo, Toscana best practice. Il sito ufficiale sul podio europeo

INNOVAZIONE

Il portale www.turismo.intoscana.it tra i più visitati con oltre 1 milione di utenti mensili. Meglio solo Parigi e Londra. Via anche a "Talk To Tuscany", il primo forum social

di F.M.
Il sito del Turismo della Regione Toscana sul podio europeo. A due anni esatti dalla sua messa online di www.turismo.intoscana.it, il portale al centro della campagna di promozione Voglio Vivere Così (Vvc) ha registrato, nell’arco del 2010, una media di 1,2 milioni di consultazioni quotidiane e 300mila visitatori unici al mese. Quest’ultimo dato lo posiziona stabilmente al terzo posto in Europa nella classifica dei siti di promozione turistica territoriale più visti, dopo Parigi, Londra e prima di Berlino. Oltre 240 milioni di persone negli ultimi 12 mesi, hanno visualizzato contenuti sulla Toscana spalmati in 787 luoghi di conversazione. La Toscana, presente con presidi tematici su 50 social network, risulta essere l’unica Regione d’Italia ad avere una brand channel su Youtube e una pagina ad hoc su FourSquare, il social network che permette di condividere la propria posizione geografica con i propri contatti.

“Nell’anno che vedrà il sorpasso degli utenti internet da cellulare rispetto a quelli da Pc – fanno sapere dell’Assessorato al Turismo - i tre prodotti lanciati negli scorsi mesi dalla Fondazione Sistema Toscana, registrano risultati più che soddisfacenti. L’applicazione di realtà aumentata per I-Phone “Tuscany Plus” è stata scaricata 15mila volte dal luglio scorso ad oggi, 150mila sono stati invece i download dei giochi di edutainment per cellulari”.

Ottime performance anche per la Vvc Card grazie alla quale è possibile scaricare sul display del proprio cellulare mappe, informazioni turistiche, audioguide relative alla città toscana che si sta visitando. Tutti i risultati ottenuti dalla campagna online di promozione Vvv, duraturi e misurabili nel tempo, forniscono dati preziosi per comprendere le necessità e i desideri dei potenziali turisti ma non solo: attraverso l’ascolto e lo studio delle centinaia di migliaia di conversazioni online, è possibile affinare la strategia turistica rispondendo al meglio alle richieste del mercato.

In occasione della Bit (Borsa italiana Turismo, in corso a Milano), inoltre, la Fondazione Sistema Toscana presenta “Talk To Tuscany”, il primo esempio di social customer care applicato al turismo. Talk To Tuscany (il cui nome tecnico è “Collaborative Q&A platform for Tuscany), è un progetto realizzato per la promozione della Toscana come meta turistica attraverso i canali offerti da internet e dai social media. Si tratta di un luogo virtuale, raggiungibile all’indirizzo http://www.talktotuscany.com/, dove gli utenti pongono domande su qualunque argomento relativo alla Toscana e ottengono risposte dagli altri utenti condividendo informazioni su fatti, opinioni ed esperienze personali.

La piattaforma di Questions and Answers di Talk to Tuscany è unica nel suo genere perché basata esclusivamente sulle tematiche relative alla Toscana.: tutte le domande e le risposte entrano a far parte di un data base sensibile, capace cioè di rispondere autonomamente quando le interrogazioni simili si ripetono. Inoltre, le domande e le risposte degli utenti di Talk To Tuscany, vengono indicizzate da Google diventando così visibili anche agli utenti non profilati.

E’ possibile registrarsi tramite il proprio indirizzo email, il profilo Facebook o usando il proprio account Twitter. I membri della community hanno la possibilità di giudicare le risposte ad un argomento incentivando così gli altri utenti a scrivere contenuti il più possibile completi ed innescando un meccanismo che stimolerà sempre più risposte all’interno del network. Badge virtuali vengono vinti più si entra nella piattaforma, più si risponde, anche con il supporto di immagini e video, e man mano che ci si specializza in una determinata categoria (turismo, arte).

18 Febbraio 2011