Bolzano, approvata la convenzione per i servizi via Spid

PROVINCIA DI BOLZANO

La giunta provinciale di Bolzano ha approvato la convenzione che consente l'accesso unificato ai servizi online di Stato e Provincia attraverso la piattaforma "Spid". Il Sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale di cittadini e imprese consente l'accesso ai servizi online delle pubbliche amministrazioni, che dovranno garantirlo, in base alle direttive statali, entro fine febbraio 2018. Su proposta dell'assessore provinciale, Waltraud Deeg, l'esecutivo ha dato il via libera alla convenzione con AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) per l'adozione della piattaforma Spid. "Con questo accordo sarà possibile fruire dei servizi online delle amministrazioni pubbliche a livello provinciale e statale con un unico accesso digitale e con il risultato di maggiore praticità e comodità per il cittadino, anche attraverso l'uso di dispositivi mobili", spiega Deeg. La convenzione trasferisce inoltre all'Amministrazione provinciale il ruolo di intermediario tecnologico con ogni ente territoriale dell'Alto Adige nei confronti di SPID, evitando che sia il singolo ente a farsene carico. "La piattaforma Spid è un notevole passo avanti verso la standardizzazione di sistemi e applicazioni e verso l'elaborazione di banche dati comuni", osserva il direttore della ripartizione provinciale informatica, Kurt Pöhl. Attualmente l'amministrazione provinciale offre 42 servizi online. I più usati sono quelli relativi a mensa alunni, assegno familiare di Provincia e Regione, iscrizione agli esami di bilinguismo, Borsa lavoro e comunicazione disoccupazione, borse di studio, contributi ai pendolari, iscrizione scolastica, visura catastale, Durp (dichiarazione unificata di reddito e patrimonio).

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Agosto 2017

TAG: Spid, Provincia di Bolzano, Agid, Identità digitale

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store