In orbita il W3C

EUTELSAT

Lancio riuscito per il W3C di Eutelsat. Il satellite è stato lanciato con un razzo Longue Marche 3B dal porto spaziale di Xichang, in Cina. L’apertura parziale dei pannelli solari si è effettuata a meno di tre ore dopo la separazione del satellite dal suo lanciatore. Nei prossimi dieci giorni si effettueranno le manovre di circolarizzazione dell’orbita e verranno dispiegati completamente i pannelli solari.

"I nostri più sinceri ringraziamenti a Great Wall Industry Corporation per l’eccellente performance di questo lancio e a Thales Alenia Space per il loro impegno in questo programma complesso e ambizioso - commenta il ceo di Eutelsat Michel De Rosen Questo nuovo successo avviene a quattordici giorni dal lancio riuscito del satellite Atlantic Bird 7. Le importanti risorse in orbita imbarcate da questi due satelliti entreranno in servizio dal secondo semestre del nostro esercizio finanziario e permetteranno di rispondere immediatamente ai bisogni dei mercati in forte crescita di Europa centrale, Africa e delle isole dell’Oceano indiano, rafforzando la nostra fiducia nel raggiungere gli obiettivi fissati per questo esercizio finanziario".

Costruito per Eutelsat da Thales Alenia Space, il satellite W3C sostituirà i satelliti Eurobird 16, W2M e Sesat 1, coposizionati nei 16° Est. Grazie ad una configurazione di 56 transponder, di cui 53 in banda Ku e 3 in banda Ka, W3C imbarcherà un carico utile di quattro fasci che serviranno i mercati chiave della televisione digitale e dei servizi dati: un fascio ad elevata potenza, ottimizzato per la trasmissione di programmi TV sull’Europa centrale, consoliderà il successo della posizione 16° Est che raggiunge già 11 milioni di abitazioni che ricevono direttamente via satellite e via cavo; un secondo fascio, centrato sulle isole dell’Oceano indiano permetterà ai broadcaster che servono queste regioni di ampliare l’offerta di abbonamento TV e di accelerare il passaggio al tutto digitale della TV nazionale gratuita sull’isola Mauritius e la Riunione; un fascio esteso in banda Ku che servirà l’Europa, il Medio Oriente, il Nord Africa e l’Asia centrale, aumenterà le risorse di Eutelsat nei mercati dei servizi professionali video (reportage di attualità e scambio di programmi) e servizi dati; un quarto fascio, che servirà i mercati dati e a banda larga nell’Africa subsahariana ed estenderà la copertura dal Senegal al Madagascar. Oltre ad aprire nuove risorse per servizi di comunicazione all’interno dell’Africa, queste risorse in banda Ku, associate a tre transponder in banda Ka sull’Europa, offriranno servizi di interconnessione diretta tra l’Africa e l’Europa. Questo fascio risponde in particolare alla rapida crescita di applicazioni della rete mobile Gsm e dell’accesso internet per imprese e amministrazioni.

W3C, basato su una piattaforma Spacebus 4000 di Thales Alenia Space e con una durata di vita in orbita prevista superiore ai 15 anni, è il secondo satellite del programma di rinnovo a di espansione in orbita di Eutelsat per il 2011-2014. Questo programma comprende altri sei satelliti che saranno lanciati entro il 2014.

13 Ottobre 2011