I cellulari del futuro? A base di accelerometri

INNOVAZIONE

Intelligenti nelle funzionalità ma anche nell’hardware. I telefoni cellulari si stanno evolvendo sull’onda della diffusione del touch screen. È il “tocco” a impartire i comandi e per questa ragione diventa necessario dotare i dispositivi di sensori altamente sensibili, i cosiddetti accelerometri, basati su tecnologia Mems (micro-electromechanical system).

Secondo uno studio pubblicato dalla società di analisi iSuppli, si prevede che l’adozione degli accelerometri nei telefoni cellulari passerà da un valore di 220 milioni di dollari nel 2009 a 426 milioni di dollari nel 2010.

“I ricavi globali generati da tutti i tipi di tecnologia Mems per telefoni cellulari raggiungeranno gli 1,3 miliardi di dollari entro la fine del 2012, un notevole aumento rispetto ai 299 milioni di dollari del 2007”, sottolinea Jérémie Bouchaud, direttore e capo analista Mems di iSuppli. “L’elemento principale alla base di questo aumento è la grande diffusione di accelerometri all’interno di dispositivi elettronici portatili per via della domanda di interfacce utente avanzate nei dispositivi mobili come, per esempio, touch-screen e rilevazione dell’orientamento”.

28 Aprile 2009