White space, Microsoft pronta a testare il super wi-fi

IL TRIAL

Insieme a Bbc, BSkyB e Bt, parte nel Regno Unito la sperimentazione che sfrutta lo spettro non utilizzato dalla tv digitale per trasmettere dati ad alta velocità sulle reti mobili

di Patrizia Licata
Gli “spazi bianchi”, ovvero lo spettro non utilizzato dai broadcaster per la tv digitale, possono rispondere alla crescente domanda di dati su reti mobili? Cercherà di capirlo in Gran Bretagna il consorzio guidato da Microsoft, che questa settimana dà il via a una sperimentazione tecnologica che potrebbe portare alla realizzazione di nuove reti di banda larga mobile capaci di supportare le comunicazioni su smartphone e tablet che richiedono grandi quantità di banda.

Le aziende parte del consorzio, tra cui Bbc, British Sky Broadcasting e British Telecom, studieranno come lo spettro radio non necessario per la trasmissione della tv terrestre potrebbe essere utilizzato per le nuove reti di banda larga mobile. Sono i cosiddetti “spazi bianchi”, che, secondo il consorzio, potrebbero dar vita a reti di "super wi-fi" nelle città e fornire infrastrutture di banda larga di base nelle zone rurali.

Microsoft ha già costruito una rete sperimentale di banda larga mobile presso i suoi quartier generali negli Stati Uniti usando lo spettro nella gamma di frequenze riservata per le trasmissioni della tv digitale e ora spera che il trial a Cambridge, Uk, possa convincere gli altri Paesi europei a mettere a disposizione gli “spazi bianchi” per le reti di banda larga mobile.

La sperimentazione non sarà seguita da vicino solo dal regolatore telecom britannico e dagli altri Paesi Ue: Redmond ha tenuto colloqui con le autorità di regolamentazione giapponese e di Singapore per accordi simili con cui potrebbe essere messo a disposizione lo spettro non utilizzato dei broadcaster. Il trial inglese avrà inizio mercoledì e un obiettivo chiave sarà dimostrare che le trasmissioni televisive non vengono danneggiate dall’utilizzo degli spazi bianchi per i servizi di banda larga mobile.

Dan Reed, responsabile della strategia tecnologica di Microsoft, dichiara sul Financial Times: "Lo spettro è una risorsa naturale limitata. Non possiamo averne di più e perciò dobbiamo usarlo in modo efficiente. Gli spazi bianchi hanno un enorme potenziale: possono estendere i vantaggi della connettività wireless a molte più persone, in più luoghi, attraverso la creazione di super reti wi-fi".

Bt e BSkyB, che gestiscono nel Regno Unito le principali infrastrutture di hotspot wi-fi, sono interessate alla possibilità di utilizzare gli spazi bianchi per le reti di banda larga mobile. Non si tratterebbe di infrastrutture con estensione a livello nazionale, ma di reti capaci di portare copertura in determinate città dove c'è un intenso traffico dati o zone della campagna altrimenti non raggiunte.

27 Giugno 2011