Htc fa causa ad Apple. C'è lo zampino di Google?

IL CASO

La società taiwanese utilizza i nove brevetti appena acquistati dal motore americano per intentare un'azione legale alla Mela. Ma l'operazione, sospettano alcuni analisti, in realtà vedrebbe coinvolta indirettamente proprio BigG

di Patrizia Licata
Htc ringrazia Google: la società taiwanese ha deciso di usare i nove brevetti che ha comprato la scorsa settimana da Big G per sferrare un nuovo attacco legale contro Apple. In una causa intentata in un tribunale del Delaware, Htc sostiene che i computer e i device mobili di Apple violano proprio alcuni di quei brevetti, che toccano tecnologie quali l’aggiornamento wireless del software, il trasferimento dei dati tra il microprocessore e il chip di supporto e la comunicazione tra il software applicativo e il modem radio. Si tratta della terza denuncia presentata da Htc contro Apple.

"Abbiamo deciso di agire contro Apple per proteggere la nostra proprietà intellettuale, i nostri partner industriali e, cosa ancora più importante, i nostri clienti, che usano i cellulari Htc”, ha dichiarato Grace Lei, general counsel della società taiwanese.

L’acquisto dei brevetti da Google è stato cruciale per Htc per rafforzare i muscoli in tribunale e difendersi dalle accuse che a sua volta Apple le ha mosso per presunta violazione di una serie di brevetti nei suoi telefoni: la casa della Mela sostiene infatti che i cellulari Android di Htc copino l’iPhone. Appare chiaro che la vendita dei brevetti di Google ad Htc assume un significato più ampio e rappresenta, come commenta oggi Bloomberg, un nuovo fronte nella vasta guerra legale sulle tecnologie per smartphone che vede coinvolti diversi produttori di handset che utilizzano la piattaforma Android.

Come noto, infatti, Htc non è l’unica azienda degli smartphone coinvolta in cause legali contro Apple. Anche Samsung Electronics, che produce la serie di smartphone e tablet Galaxy, sta conducendo un’aspra battaglia in tribunale contro Cupertino. Sia Htc che Samsung usano il sistema operativo di Google, Android, nella maggior parte dei loro telefoni e gli analisti pensano, come prova proprio la nuova causa intentata da Htc contro Apple che ha alla base i brevetti acquistati da Google, che la battaglia legale vada ben oltre la rivalità tra due singoli produttori e riguardi piuttosto il predominio dei sistemi operativi.

"Sta diventando una guerra di Android contro Apple", commenta Andrew Milroy di Frost & Sullivan, intervistato dalla Bbc. Milroy ritiene che una sempre più stretta collaborazione tra Htc, Samsung e Google potrebbe a creare un potente rivale per Apple. "Vedo queste tre aziende in una posizione molto forte se si mettono insieme contro Apple", afferma Milroy.

Finora Apple non ha mai intentato direttamente causa contro Google ma solo contro alcuni produttori di cellulari che usano Android e Google è stata criticata da alcuni osservatori per non essere intervenuta in prima persona a difendere i produttori che usano la sua piattaforma. Ora sembra che Big G abbia cambiato atteggiamento, nota Bloomberg. “Google sapeva che Htc era sotto forte pressione legale da parte di Apple”, spiega Florian Mueller, esperto di proprietà intellettuale di Monaco. “Questo intervento aumenta le probabilità che alla fine Apple muova causa direttamente a Google”.

08 Settembre 2011