Fibra ottica per collegare Marocco e Spagna

IL PROGETTO

Con 187 km di lunghezza e 80 giga di capacità, il cavo sottomarino Loukkos permetterà di rafforzare il traffico internazionale tra i due Paesi, rispondendo alla crescente domanda di banda dei call center

di E.L.

Un cavo sottomarino in fibra ottica per collegare il Marocco con la Spagna. È il progetto "Loukkos", lanciato oggi da Maroc Telecom nella città di Asilah, a sud di Tangeri. Con un investimento pari a 12,9 milioni di euro, il progetto - riferisce il giornale marocchino La Vie Eco -  sarà operativo da quest'anno e permetterà di rafforzare la capacità e la sicurezza del traffico internazionale fra i due Paesi, in un contesto che vede una domanda in ascesa, spinta dalla banda larga e dall'offshoring, in particolare dei call centers.

Il progetto, che collegherà Asilah e la città spagnola Rota, prevede una cablatura lunga globalmente 187 km e una capacità iniziale di 80 gigabits per secondo, estensibile a 1280. I lavori sono finanziati totalmente da Maroc Telecom e saranno eseguiti dalle società Canalin e Alcatel Submarine Network. Loukkos sarà il secondo cavo sottomarino in fibra ottica di Maroc Telecom, dopo Atlas Offshore, realizzato da Alcatel-Lucent nel 2006 che, con una lunghezza di 1632 km e una capacità di 320 gigabit per secondo, connette Asilah a Marsiglia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 17 Gennaio 2012

TAG: fibra, cavo, sottomarino, marocco, spagna

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store