Parisi: "Priorità banda larga per tutti entro il 2013"

Il presidente di Confindustria Digitale: "Un errore non porre l`Ict al centro della crescita"

"Il governo Monti - dichiara Stefano Parisi, presidente di Confindustria Digitale, in un'intervista rilasciata al Corriere della sera - ha commesso un errore nel non porre l`innovazione tecnologica al centro della sua azione per la crescita. Noi proponiamo un programma per l'Italia digitale, finalizzato allo sviluppo e all`occupazione".

Parisi chiede al governo "di fissare un obiettivo parallelo a quello della riduzione del deficit pubblico, secondo lo stesso calendario: allineare l`Italia all`Agenda europea, che prevede di portare la banda larga di base (ovvero due megabit al secondo) a tutti i cittadini entro la fine del 2013".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 08 Febbraio 2012

TAG: parisi, crescita, agenda, banda larga

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store