Gps indoor, la ferrarese G-Maps dà il via ai test

APPLICAZIONI

In partnership con STMicroelectronics, svelata una app per la geolocalizzazione all'interno degli edifici. Il ceo Borasio: "In un futuro non molto lontano cambierà significativamente il modo di fare acquisti"

di E.L.

G-maps spinge sulla realtà aumentata. In occasione del Mobile Congress di Barcellona l'azienda ferrarese partecipa come partner di STMicroelectronics nella realizzazione di una app demo in realtà aumentata per la navigazione indoor con dispositivi mobili.

“Lo sviluppo della tecnologia di navigazione indoor da smartphone è oggi ancora in fase sperimentale, ma in un futuro non molto lontano contribuirà a influenzare significativamente lo stile degli utenti e il loro modo di fare acquisti - spiega Emanuele Borasio, ceo e fondatore di G-maps - Con uno smartphone sarà possibile navigare facilmente all’interno di centri commerciali, terminal aeroportuali e in altri luoghi chiusi. Gli utenti potranno individuare lo scaffale corrispondente al prodotto desiderato grazie a mappe dettagliate e a percorsi personalizzati”.

L’applicazione realizzata da G-maps consentirà di utilizzare alcuni smartphone evoluti che integrano sensori e componentistica avanzati targati STMicroelectronics con software di mappe indoor multipiano.

“Siamo davvero entusiasti che STMicroelectronics si sia affidato a G-maps per la realizzazione della realtà aumentata di questo dimostratore tecnologico - conclude Borasio - Crediamo molto nelle tecnologie di geolocalizzazione indoor e riteniamo che -combinate con la realtà aumentata - permetteranno di migliorare la qualità della vita portando servizi a valore aggiunto”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Febbraio 2012

TAG: g-maps, STMicroelectronics, realtà aumentata

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store