Motorola, un terminale Lte per la sicurezza pubblica

Progettato per le forze dell'ordine, il Lex 700 permette il collegamento a un centro di comando multimediale

di Patrizia Licata
motorola lex 700

Le nuove tecnologie hanno reso più sofisticati anche i criminali e le forze dell’ordine devono far fronte a crescenti carichi di lavoro con risorse sempre più contenute. Motorola presenta la sua soluzione: il Lex 700, un dispositivo dati Lte che può essere collegato a un centro di comando multimediale tramite rete Lte a banda larga dedicata alla pubblica sicurezza. Il device vuole proporsi alle squadre delle forze dell’ordine che agiscono “sul campo” come uno strumento estremamente efficace per affrontare anche le situazioni critiche.

“Il nuovo Lex 700 Mission critical handheld di Motorola solutions rappresenta un vero e proprio partner virtuale in grado di aiutare le forze dell’ordine a monitorare il territorio ed essere informati su quanto accade”, dichiara l’azienda. “Grazie al form factor compatto e robusto e a un’interfaccia Quick-Response, questo nuovo dispositivo offre ottime funzionalità di gestione garantendo al personale It una facile procedura di implementazione della nuova flotta di dispositivi dati Ip. I servizi di sicurezza e controllo garantiscono la business continuity, la protezione dei dati sensibili e il contenimento proattivo di eventuali minacce alla sicurezza”.

Il Lex 700 Mission critical handheld è appositamente progettato per offrire alle forze dell’ordine in azione sul territorio accesso a applicazioni multimediali intuitive che accrescono la capacità di comprendere, all’istante, la situazione in cui si trovano ad agire, migliorano la comunicazione tra squadre e la produttività su campo. Grazie alle applicazioni rich-media disegnate per la pubblica sicurezza da Motorola e altri sviluppatori, la polizia e corpi affini avranno infatti accesso a nuove funzionalità come video in tempo reale e di alta qualità sugli incidenti, estratti da telecamere fisse o mobili o trasmessi dalla centrale di comando; oppure potranno svolgere in tutta velocità compiti come il controllo delle identità e trasmettere i dati alla centrale. 

Il nuovo device è progettato per fornire dati, foto, video e voce in modo rapido, affidabile e protetto su diversi tipi di rete. Anche nella funzione voce il Lex 700 offre un’ampia scelta, dalla semplice telefonata alla partecipazione a comunicazioni radio di gruppo, fino al bottone Push-to-talk.

Considerato l’uso a cui è destinato, il Lex 700 è anche particolarmente robusto e resistente a cadute, umidità, caldo e freddo. Ha una batteria a lunga durata e tecnologia Bluetooth per connettersi a cuffie audio, stampanti wireless, lettori biometrici.

“L’introduzione del Lex 700 Mission critical handheld dimostra il costante impegno di Motorola solutions nell’innovazione Lte”, sottolinea Bob Schassler, senior vice president, Radio solutions, Motorola solutions. “Stiamo segnando un nuovo progresso con questa categoria di device multimediali per la pubblica sicurezza che offrono alle forze dell’ordine un accesso senza precedenti ad applicazioni essenziali per svolgere efficacemente il lavoro su campo. Con il Lex 700 si raggiunge un nuovo livello di intelligenza e sicurezza delle comunicazioni”.

“Senza dimenticare che mentre introduciamo il Lex 700”, aggiunge Bruce Brda, senior vice president, Global services, Motorola solutions, “lanciamo anche soluzioni e servizi per i nostri clienti che comprano la nostra infrastruttura e i nostri device per garantire un’integrazione e un’adozione della tecnologia senza problemi e in linea con i loro investimenti in nuove reti”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 28 Febbraio 2012

TAG: lex 700, motorola, sicurezza

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store