Telecom Italia confermata negli indici Dow Jones Sustainability

MERCATI

L'operatore è stato incluso per la sesta volta in entrambe le categorie rilevanti ovvero negli indici mondiali e in quelli europei

Telecom Italia confermata nell’indice Dow Jones Sustainability. La conferma è arrivata a seguito della revisione annuale: TI è stata inclusa per la sesta volta consecutiva in entrambe le categorie rilevanti degli indici, quelli mondiali (Djsi World) e quelli europei (Djsi Stoxx). In particolare, il punteggio di sintesi ottenuto quest’anno da Telecom Italia è stato 84, con cinque punti di miglioramento rispetto allo scorso anno.

“L'inclusione avviene a seguito di un rigoroso processo di valutazione dell’azienda svolto da agenzie di rating specializzate che ne analizzano la performance finanziaria e non finanziaria sulla base di criteri di natura generale e settoriale – si legge nella nota diffusa dall’azienda -. Tali criteri riguardano, per esempio, le relazioni con i clienti, la gestione dei rischi, le strategie relative ai cambiamenti climatici, la catena di fornitura e l’analisi degli impatti socio-ambientali del business”.

La presenza di un’azienda negli indici di sostenibilità è un elemento di crescente interesse nella valutazione degli investitori che, con sempre maggiore frequenza, tengono in considerazione anche parametri non finanziari nelle loro scelte di portafoglio.

Per Telecom Italia, che è inclusa nei principali indici di Sostenibilità - tra cui Financial Times Stock Exchange for Good, Ethibel Sustainability Indexes, Advanced Sustainable Performance Index, KLD Sustainability Indexes, ECPI Ethical Indexes e Axia - a livello nazionale e internazionale, si tratta di un’importante conferma dell’impegno del Gruppo in campo ambientale e sociale.

04 Settembre 2009