Lavoro, offerte a +35% in Italia nel 2014: cresce la richiesta di informatici

IL RAPPORTO

I dati Infojobs: nonostante l'economia ancora in flessione, il mercato lancia segnali di dinamicità. Le aziende cercano soprattutto operai specializzati, addetti alle vendite e specialisti in It e tlc

di A.S.

In testa alle offerte di lavoro nel 2014 ci sono gli operai, addetti alla produzione e al controllo qualità, con il 20,8% del totale nazionale (erano al 23,7% nel 2013). Poi gli addetti alle vendite, che passano dal 15,2% del 2013 al 17,1% del 2014, e sul terzo gradino del podio gli addetti ai settori informatica, It e telecomunicazioni, con l'8,8% delle offerte, con un +0,3% rispetto all’anno precednete.

Sono i dati Nielsen Job Dynamix messi a punto per il rapporto annuale sul mercato del Lavoro in Italia di Infojobs, che sottolineano la dinamica positiva del settore, con le offerte che sono aumentate complessivamente del 35%.  

L’anno appena trascorso, secondo l’Osservatorio, è stato “di transizione per il mondo del lavoro nel nostro Paese: da un lato - spiegano da Jofojobs - un'economia ancora in flessione ha condizionato le dinamiche di domanda e offerta in molti settori; dall'altro, l'atteso dibattito sulle riforme strutturali e l'approvazione del primo pacchetto di provvedimenti hanno contribuito a ridare slancio al Paese, stimolando molti comparti all'assunzione di nuove risorse".

Tra i settori più dinamici ci sono Internet, programmi e servizi informatici, in testa alla classifica con il 23,4% delle offerte dirette pubblicate sul sito InfoJobs, seguito da telecomunicazioni con il 17,9% e vendite all'ingrosso, commercio e Gdo con l'11,9% dell'offerta nazionale.

“Dal nostro Osservatorio - sottolinea Giuseppe Bruno, general manager di InfoJobs -  emergono dati incoraggianti in relazione al mercato del lavoro italiano, che si conferma caratterizzato da un forte dinamismo. Nonostante infatti la congiuntura economica, le offerte di lavoro in Italia nel 2014 - assicura - sono cresciute del 35% rispetto al 2013.

Ci sono, dunque, concrete opportunità di ingresso nel mondo del lavoro per i profili allineati alle richieste delle aziende e, come InfoJobs, riconfermiamo il nostro ruolo quale punto di incontro privilegiato tra le aziende e i candidati più adatti a ricoprire le posizioni ricercate''.

Tra le Regioni più attive in testa risulta la Lombardia, dove si concentra il 32,4% dell'offerta nazionale, anche se in leggera flessione sul 33,6% del 2013. Seconda l’Emilia Romagna, che con il suo 12,9% delle offerte perde poco meno di due punti percentuali rispetto al 2013, e poi il Veneto, stabile con il 12,8% del totale nazionale. In crescita il trend del Lazio, che passa dal 7,5 del 2013 al 9,4 del 2014, scavalcando al quarto posto il Piemonte.  
Tra le province in forte crescita Roma, che passa dal 6,6 del 2013 all’8,4 dell’anno appena trascorso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 11 Febbraio 2015

TAG: Infojobs, Nielsen Job Dynamix, Giuseppe Bruno, Internet, Tlc

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store