Il Veneto punta sul Tetra: via alla maxi rete voce-dati

PROGETTI

Selex Communications (Finmeccanica) si è aggiudicata la gara da 4,7 milioni per potenziare il network delle Polizie locali. Non solo voce: applicazioni innovative per la trasmissione dati

di Margherita Amore
La regione Veneto ha scelto Selex Communications, la società di Finmeccanica, per la fornitura di una rete Tetra per le Polizie locali, che andrà a integrare e potenziare il sistema di radiocomunicazioni regionale già in esercizio. Valore dell’operazione 4,7 milioni di euro. La nuova rete consentirà collegamenti radio digitali più potenti e affidabili sul territorio, a partire dalle aree del Veneto a maggior concentrazione urbana, favorendo l’interoperabilità e il coordinamento tra i servizi regionali e permettendo, oltre alle comunicazioni voce, applicazioni innovative basate sulla trasmissione di dati.

“Con il Tetra, il sistema di radiocomunicazioni del Veneto diventa un modello di riferimento per le altre regioni italiane in termini di prestazioni, di servizi di pubblica utilità offerti e di valorizzazione degli investimenti sostenuti-ha commentato Giancarlo Grasso, Amministratore delegato di Selex Communications-. Grazie al Tetra il Veneto potrà infatti assicurare agli operatori cui sono affidati
compiti di sicurezza e di pubblica utilità un livello di copertura radio elevatissimo con disponibilità dei servizi in ogni istante e in qualsiasi condizione, garantendo ai suoi cittadini protezione ed efficacia nella gestione delle emergenze e nelle azioni di contrasto alla   criminalità".

Il Tetra di Selex Communications è stato già adottato in Emilia Romagna e nei comuni di Napoli, Cagliari e Milano con una possibile estensione alla Lombardia. Il Tetra inoltre è già pienamente operativo nelle regioni Basilicata e Campania e in gran parte della Calabria e del Piemonte nell’ambito del Programma Interpolizie Tetra (Pit) per una rete nazionale per le Forze di Polizia. A livello globale invece sono circa 150 i sistemi radiomobili Tetra, forniti in più di 30 paesi.

La nuova commessa di Selex Communications si aggiunge agli altri contratti che Finmeccanica si è aggiudicata, attraverso le sue aziende Drs, Selex Sistemi Integrati, Selex Galileo e Ansaldo Energia, per un valore complessivo di 140 milioni di euro.
In particolare, Drs ha vinto un contratto del valore di 100 milioni di dollari per incrementare e potenziare il programma di lettura delle targhe dell'Ufficio Statunitense delle dogane e della protezione delle frontiere (Cbp).
A supporto della missione Cbp, Drs utilizzerà le telecamere, i processori e uno speciale software di lettura delle targhe di Elsag North America.

Per 9 milioni di dollari Selex Sistemi Integrati installerà sei radar secondari modo S. per la Civil Aviation Administration of China (Caac), divenendo così il principale fornitore di sistemi per il controllo del traffico aereo in Cina con 50 siti dislocati nell’intero paese.
Selex Galileo invece ha annunciato la partecipazione al progetto Baker del Ministero della Difesa britannico (Mod). Il contratto da oltre 10 milioni di sterline  prevede la fornitura di un sistema integrato di protezione (Defensive Aids System) per gli elicotteri Chinook Mk2 e Mk3, nell`ambito della Urgent Operational Requirement (requisito operativo urgente).

Infine Ansaldo Energia si è aggiudicata una commessa di circa 35 milioni di euro con la Shanghai Electric Group of Companies, per la fornitura di una turbina a gas Ae 94.2, da installare nella centrale elettrica di Sylhet, in Bangladesh.

06 Maggio 2010