Vivendi-Mediaset, nuovo round in Agcom

LEGGE GASPARRI

In calendario il 13 settembre il Consiglio dell'authority: al vaglio l'aggiornamento della proposta francese per adeguarsi alla legge Gasparri. In ballo la scekta fra la partecipazione in Tim o nel gruppo televisivo

Vivendi-Mediaset-Tim, nuovo round in calendario mercoledì 13 settembre. Per quella data è previsto il Consiglio dell'Agcom che avrebbe in programma un'informativa sul piano proposto da Vivendi in merito alla quota in Mediaset. E' infatti atteso per i prossimi giorni (in tempo per il 13) l'aggiornamento della proposta del gruppo francese, chiamato a scegliere tra la partecipazione in Tim e quella nel gruppo televisivo in base ai tetti imposti dalla legge Gasparri.

La proposta originaria, arrivata il 19 giugno, è stata infatti emendata e modificata anche in seguito alle interlocuzioni con gli uffici dell'Autorità. Tra le ipotesi circolate per risolvere la questione c'è quella secondo la quale Vivendi potrebbe trasferire la propria partecipazione in Mediaset in un blind trust, scongiurandone così la vendita.

L'ipotesi, lanciata ieri da Bloomberg, prevede il possibile coinvolgimento nella joint venture allo studio tra Tim e Canal Plus. I francesi di Vivendi, azionisti in Mediaset con una quota del 29%, starebbero infatti valutando tale ipotesi oltre alla possibilità di vendere parte o tutta la quota detenuta nel Biscione. "Un accordo tra Fininvest e Vivendi potrebbe essere una buona notizia, ma la visibilità resta bassa su questo fronte", commenta Mediobanca Securities aggiungendo come il rumor non fornisca dettagli circa le possibili modalità di cessione della quota e un placement del 29% del capitale "potrebbe tradursi in un grande rischio di overhang".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Settembre 2017

TAG: agcom, mediaset, vivendi

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store