Con progetto "My future" alla Fiera del libro di Torino

VODAFONE

Vodafone Italia sostiene per il terzo anno consecutivo la Fiera Internazionale del Libro di Torino, confermando il proprio impegno a supporto del capoluogo piemontese, delle sue Istituzioni e della produzione culturale della citta'.

E anche quest'anno, si impegna nella realizzazione di attivita' con l'obiettivo di stimolare in giovani e adulti comportamenti responsabili e di utilita' collettiva. Dopo aver esplorato l'evoluzione del linguaggio e i cambiamenti prodotti dall'utilizzo di nuove forme di scrittura (SMS, telefonino, web), quest'anno Vodafone, coerentemente con il tema "Io, gli altri", porta alla Fiera Internazionale del Libro la campagna "il tuo telefonino ha ancora tanta energia", elemento importante di My Future, il progetto, in collaborazione con Enel e Legambiente, che raccoglie le iniziative per un business responsabile e a tutela dell'ambiente. All'interno di uno dei padiglioni della Fiera, infatti, presso uno stand dedicato sara' possibile smaltire correttamente i propri vecchi cellulari contribuendo alla realizzazione di impianti fotovoltaici per le scuole italiane. Inoltre, tutti coloro che porteranno un cellulare parteciperanno al concorso per vincere subito una bellissima bicicletta.

All'interno dello stand My Future sara' anche possibile effettuare una Ecoricarica, il nuovo taglio di ricarica da 60 euro, disponibile dalla fine di marzo, che Vodafone ha ideato per sostenere le attivita' di MyFuture e generare energia pulita. Per ogni ricarica acquistata il cliente riceve effettivamente 60 euro di traffico telefonico, mentre Vodafone devolve un euro al progetto.

My Future non si limita all'iniziativa promossa in occasione della Fiera del Libro: la raccolta dei telefoni continua nei negozi Vodafone One di tutta Italia. E' possibile, inoltre, seguire il telefonino nel percorso di rigenerazione attraverso il sito www.myfuture.vodafone.it.

La partecipazione di Enel al progetto MyFuture nasce con l'obiettivo di creare una vera "filiera" di sostenibilita' tra Aziende e Associazioni, promuovendo la diffusione delle fonti rinnovabili, la sensibilizzazione sui temi dell'efficienza energetica e la logica del riuso. Gli impianti fotovoltaici per le scuole saranno realizzati da Enel.si, che fa capo a Enel Green Power, la nuova societa' di Enel interamente dedicata allo sviluppo delle fonti rinnovabili, in Italia e all'estero, leader mondiale di settore per capacita' produttiva. Ogni impianto fotovoltaico installato produrra' mediamente oltre 7 mila kilowattora all'anno, consentendo quindi alla scuola di risparmiare sulla bolletta e riducendo l'emissione in atmosfera di circa 5 tonnellate di CO2 all'anno (pari all'anidride carbonica emessa da un'auto che percorre 1100 km o dal consumo di 3 barili di petrolio). Inoltre le scuole potranno destinare ad altre attivita' quanto risparmieranno in bolletta.

15 Aprile 2009