La fibra di Ericsson per cablare le abitazioni indiane

BANDA LARGA

In tre anni oltre 600mila tra case e uffici saranno raggiunti da una rete Ngn in modalità fiber-to-the-home con tecnologia Gpon

di Federica Meta
La fibra di Ericsson sbarca in India. Radius Infratel, il principale fornitore indiano di infrastrutture per la banda larga fissa che nel 2009 ha iniziato a connettere le abitazioni indiane con un accesso in fibra ad alta velocità, ha firmato con la multinazionale svedese un nuovo contratto fiber-to-the-home di 3 anni per far fronte alla crescente domanda di accesso alla banda larga in tutta l’India.

Grazie al sistema Ericsson Eda 1500 Gpon (Gigabit-capable Passive Optical Networks) e al portfolio di servizi per la fibra passiva, 600mila abitazioni e aziende beneficeranno della più elevata capacità di rete disponibile sul mercato.

“La soluzione Gpon di Ericsson ci ha permesso di realizzare la nostra idea di Neutral Access Network Operation (Nano), che permette ai diversi operatori di semplificare la distribuzione di applicazioni che richiedono una notevole ampiezza di banda quali l’Iptv e i contenuti multimediali e che consente di abilitare servizi di domotica e gestione edilizia - H S Singh, Managing Director di Radius Infratel -. Con questa collaborazione senza precedenti, ci impegniamo a ridefinire l’esperienza del broadband in India”.
Utilizzando la tecnologia sulla propria piattaforma di comunicazione, Radius può fornire, attraverso una singola infrastruttura integrata, servizi per l’edilizia quali, ad esempio, la gestione dell’area destinata al parcheggio, il controllo degli ingressi, l’illuminazione automatizzata e le soluzioni per la sicurezza. L’infrastruttura è aperta e condivisibile, in questo modo i service provider possono avere facile accesso ai servizi e i consumatori possono scegliere l’operatore che meglio risponde alle proprie esigenze.

“Questo accordo conferma il grande potenziale della tecnologia Gpon / Fttx in India - Gowton Achaibar, head of Region India, Ericsson -. Ci aspettiamo che entro il 2015 più di due milioni di abitazioni e aziende indiane avranno una connessione a banda larga ad alta velocità basata sulla tecnologia Gpon.”

I consumatori potranno usufruire di una velocità di connessione a Internet pari a 100Mbps, beneficiando di servizi di intrattenimento che richiedono una notevole ampiezza di banda come l’Iotc, che verranno resi disponibili da diversi operatori su un’unica rete in fibra che raggiunge direttamente le loro abitazioni. La soluzione è stata studiata per far fronte all’incremento della domanda di accesso alla banda larga in India e al conseguente aumento del traffico di rete. Il contratto include anche servizi di systems integration, consulenza, training e supporto per Radius Infratel.

28 Luglio 2010