Bernabè nominato cavaliere del lavoro

QUIRINALE

Il presidente di Telecom Italia insignito dell'onorificenza da parte del Capo dello Stato Giorgio Napolitano

di P.A.
Franco Bernabè è stato nominato cavaliere del lavoro dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che oggi ha firmato i decreti. Il presidente esecutivo di Telecom Italia fa parte della rosa di 25 personalità insignite dell'onorificenza, su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani, di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Francesco Saverio Romano.

Franco Bernabè è nato a Roma nel 1948, dall'aprile 2011 è presidente esecutivo di Telecom Italia, di cui è stato amministratore delegato dal 2007 al 2011 e, prima, nel 1998-1999.

La sua carriera inizia nel 1976, all'Ocse a Parigi, nel 1978 passa in Fiat e nel 1983 all'Eni, dove dal 1992 al 1998 ricopre la carica di amministratore delegato. Sotto la sua guida l'Eni viene trasformata in Spa, risanata sul piano economico e finanziario e riportata all'originaria missione di grande impresa petrolifera internazionale. Grazie a questa trasformazione l'Eni viene quotata alla Borsa di Milano e di New York nel 1995 con un introito per lo Stato di oltre 40mila miliardi di lire realizzato attraverso successive cessioni di quote.

Bernabè è stato presidente della Biennale di Venezia ed è dal 2004 presidente del Mart, il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

31 Maggio 2011