Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

INTERNET

Hays Response: web reputation essenziale per trovare lavoro

Blog e account social devono trovare posto accanto al curriculum nella ricerca di occupazione, secondo la ricetta del nuovo servizio Hays. La conoscenza informatica uno skill ormai basilare

13 Nov 2012

Luciana Maci

È indispensabile una buona web reputation, ma può essere utile anche aggiungere al curriculum vitae e all’email il proprio blog e gli account social: sono alcuni dei consigli per avere maggiore successo nella ricerca di un’occupazione suggeriti da Hays Response, il nuovo servizio del gruppo Hays impegnato a individuare i professionisti più idonei per i vari impieghi.

“Nel quadro lavorativo odierno – afferma Carlos Manuel Soave, managing director di Hays Italia – è importante costruire un network di conoscenze attraverso la presenza in fiere, eventi, meeting, l’invio di mail e telefonate”.

Oltre a definire “fondamentale” avere le idee chiare e non farsi prendere dallo sconforto, Soave sottolinea l’importanza acquisita dalla rete nella ricerca di un lavoro: “Una buona web reputation – dice – è basilare per tutti coloro che aspirano a una posizione in alcuni settori, come la comunicazione ad esempio”.

Blog e account social possono aiutare i selezionatori a migliorare la conoscenza del candidato. Ma un’attenzione particolare va data alla gestione della privacy online e alla tipologia di contenuti postati.

L’aggiornamento costante è una delle chiavi per non perdere fiducia e sfruttare al meglio i periodi di mancata occupazione: il perfezionamento della conoscenza dell’ambito di riferimento assume grande rilevanza, e consentirà di arrivare al colloquio di lavoro con una preparazione adeguata. La specializzazione nel proprio campo deve essere accompagnata da un affinamento della conoscenza linguistica e informatica, skills ormai essenziali.

Un altro fattore di estrema importanza è la flessibilità, che riguarda sia la tipologia di impiego ricercata, che la località dove si intende trovare un’occupazione: “Non bisogna essere troppo selettivi, ma puntare a più obiettivi – rivela Soave – all’interno del settore lavorativo di riferimento. Inoltre, si deve sviluppare una forte attitudine alla mobilità: è necessario essere disponibili al trasferimento in altre città o all’estero”.

Nella fase di ricerca di lavoro, gli aspetti più importanti riguardano comunque la fiducia in se stessi e un atteggiamento attivo e propositivo, da mantenere sempre in ogni fase. “La ricerca – dice Soave – deve essere operata con costanza. Si potrebbero creare in breve tempo delle interessanti opportunità e bisogna quindi rimanere sempre aggiornati. Particolare rilievo assumono le attività svolte nel tempo libero, che aiutano a liberare la mente, e lo svolgimento di piccoli lavori, part-time o stagionali, che possono dare buon impulso ai periodi passati all’inseguimento di un impiego”. La richiesta di consigli ad altre persone può inoltre aiutare a rimanere sempre concentrati sul proprio obiettivo di ricerca, così da evitare passi falsi.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
blog
W
web reputation

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link