Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

SUD AMERICA

Telecom Argentina, Enacom dà l’ok per la cessione a Fintech

L’Ente nazionale delle comunicazioni sblocca il deal da 960 milioni per la cessione del pacchetto di controllo della società da Telecom Italia al fondo del magnate messicano David Martinez

04 Mar 2016

Via libera al passaggio del pacchetto di controllo di Telecom Argentina a Fintech. Secondo quanto riporta il quotidiano sudamericano La Nacion, l’Ente Nacional de Comunicaciones (Enacom), authority argentina per le comunicazioni, ha concesso l’ok all’operazione che era stata avviata a novembre 2013.

Allora Telecom Italia aveva concluso un accordo di cessione della propria quota nella partecipata argentina al fondo dell’imprenditore messicano David Martinez per 960 milioni di dollari. Un deal che era stato però bloccato lo scorso ottobre dall’Aftic (Autoridad Federal de Tecnologías de la Información y las Comunicaciones), l’autorità di vigilanza che è stata da poco sostituita dall’Enacom per volere del neo presidente argentino Mauricio Macri. Nello specifico, l’accordo tra le due soceità riguarda la cessione del 51% di Sofora, holding di controllo di Telecom Argentina, da Telecom Italia a Fintech.

Deliberando il via libera all’operazione, Enacom ha evidenziato che “non c’è impedimento a che Fintech sia contemporaneamente azionista di controllo di Telecom Argentina e socio di minoranza di Cablevision/Nextel, e che, allo stesso modo, non viola il limite di 50 mhz per operatore mobile visto che il suo diritto di voto in Cablevision/Nextel si riduce al 14% delle azioni”.