Sempre più business nel futuro dei social media

TREND

Bigmouthmedia: le aziende investono sempre di più su piattaforme di condivisione per la promozione del marchio e per aumentare i canali di comunicazione con i potenziali clienti

di Davide Lombardi
Altro che strumento frivolo e dedicato allo svago giovanile: Facebook è sempre più un canale di comunicazione e promozione del prodotto per le aziende. Infatti aziende e agenzie di marketing incrementano i loro investimenti nei social network. A rivelarlo un’indagine di Bigmouthmedia condotta a fine 2009 su un campione di 1.100 intervistati fra agenzie di marketing e responsabili della comunicazione di aziende europee e nordamericane.

Il vantaggio principale per le aziende è una maggiore brand awareness (conoscenza del marchio), a pensarlo è il 73% degli intervistati. Altri vantaggi sono il coinvolgimento dei clienti (71%), il miglioramento della brand reputation (66%) e l’opportunità di aumentare la comunicazione con gli influenza tori (62%). Il 61% delle aziende intervistate ritiene che i social media offrano grandi opportunità per il business, solo il 12% li vede come dei rischi e delle sfide difficili. Il restante quarto degli intervistati si pone a metà strada tra le due visioni.

I social media più utilizzati sono Twitter e i microblogging (il 78% delle aziende e il 74% delle agenzie di comunicazione). Segue la creazione e gestione di profili sui social network alla Facebook (65% delle aziende). Molto diffusi nel 2009 i video promozionali: ne fa uso il 60% delle aziende.

Significativo anche il dato sugli investimenti: se la crisi ha spinto molte aziende a ridurre gli investimenti, anche nella pubblicità, i social media non risentono della recessione. Il 98% delle aziende e delle agenzie interpellate non ha ridotto gli investimenti rispetto all’anno precedente, il 64% delle aziende e l’81% dei clienti delle agenzie li ha addirittura aumentati.

Ma come investono le aziende? In base a quali parametri? E’ proprio il carattere interattivo e aperto ai feedback degli utenti che permette alle aziende di monitorare il successo delle attività dei social media, anche se il principale parametro di valutazione delle attività di marketing digitale resta il volume di traffico diretto al sito.

“I social media sono veri e propri aggregatori di opinioni e informazioni consultate dagli utenti prima di effettuare acquisti – spiega Chiara Zanetta, Managing Director di Bigmouthmedia Italia -. Quindi è sempre più importante per le aziende presidiare questi punti cruciali della rete per sfruttare al meglio i vantaggi in termini di visibilità e di ampliamento del business”.

17 Febbraio 2010