Interferenze Lte-Tv: Uk, 10mila sterline di rimborso per i casi gravi

IL CASO

Il ministro delle Comunicazioni Ed Vaizey annuncia la misura destinata alle abitazioni che subiranno "gravi disturbi del segnale televisivo". Circa 500 le strutture coinvolte. Intanto Ofcom ha fissato le regole per la gara Lte che partirà a gennaio: base d'asta 1,6 miliardi di euro, assegnazione delle licenze tra febbraio e marzo 2013

di Paolo Anastasio

Alcune delle abitazioni che perderanno del tutto il segnale televisivo a causa delle interferenze con la rete mobile 4G riceveranno fino a 10.000 sterline ciascuna per trovare una soluzione alternativa: lo ha detto il ministro delle Comunicazioni britannico, Ed Vaizey, stimando in circa 500 le case più colpite. L'annuncio è arrivato nelle stesse ore in cui l’Ofcom ha fissato il regolamento e le date per l’asta Lte nel Regno Unito.

Oltre ai 500 già citati, secondo fonti di stampa britanniche potrebbero essere circa 950.000 i nuclei abitativi che subiranno interferenze di vario tipo, dalla distorsione delle immagini televisive alla totale perdita di alcuni canali.

Gli esperti ritengono che le più danneggiate saranno le famiglie residenti vicino alle stazioni-base. Il governo sta distribuendo filtri in grado di bloccare il segnale dell'Lte. Ma John Whittingdale, parlamentare e presidente della commissione Cultura, media e sport, è scettico. "Mi dicono - ha riferito al Daily Mail  - che circa 38.000 abitazioni saranno vittima di interferenze anche dopo l'installazione dei filtri". I ministri hanno promesso un "piano di aiuto" da 180 milioni di sterline finanziato dagli operatori di telefonia mobile.

Intanto oggi è stato fissato il prezzo base dell’asta dell'Lte in Uk a 1,3 miliardi di sterline (1,6 miliardi di euro circa). Gli operatori dovranno depositare le loro manifestazioni d’interesse entro l’11 dicembre, anche se la data non è definitiva e sarà in ogni caso confermata il 26 novembre con la pubblicazione del regolamento definitivo.

L’asta partirà a gennaio del 2013, ma potrebbe durare a lungo e protrarsi per alcune settimane. L’assegnazione delle licenze è fissata a febbraio e marzo. I primi servizi 4G partiranno nel periodo maggio-giugno.

In realtà, l’operatore EE (joint venture fra Orange e T-Mobile) è già partito con i primi servizi Lte il 30 ottobre, sfruttando il disco verde ottenuto dall’Authority al refarming delle frequenze a 1800 Mhz di cui già dispone. Oltre a EE, in attesa di conscere la griglia dei partecipanti, prenderanno sicuramente parte all'asta anche Vodafone, O2 e 3Uk.

Secondo un recente studio condotto dalla società di consulenza Analysys Mason, il valore dello spettro radio utilizzato dalle telco e dai broadcaster televisivi nel Regno Unito è aumentato in maniera sostanziale negli ultimi cinque anni, raggiungendo quota 52 miliardi di sterline (64,9 miliardi di euro) nel 2011, un incremento del 25% in più rispetto al 2006.   

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Novembre 2012

TAG: ofcom, lte, asta, gara, spettro, analysys mason, ee, orange, t mobile, vodafone, o2, 3uk

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store