Chromecast, così Google sfida Apple Tv

SMART TV

Il dispositivo low cost preleva i contenuti dal web tramite i device mobili e li trasmette in streaming sulla tv Hd. Per ora limitato agli Usa e ad alcune applicazioni, ma è già sold out

di Patrizia Licata

Google torna all’attacco con un prodotto per le smart tv e sfida direttamente Apple Tv. Lo fa con una rivoluzionaria chiavetta da 35 dollari chiamata Chromecast: collegata alla porta Hd del televisore, permette di passare in streaming e in modalità wireless i contenuti dal web alla tv passando per qualunque device mobile, usato come telecomando.

Presentato ieri nel corso di un evento che Google ha ribattezzato “Breakfast with Sundar Pichai” (senior vice president che supervisiona lo sviluppo di Android, Chrome e Google Apps), il dispositivo è già sold out sul Play Store online. Un segnale incoraggiante per un’azienda che finora in questo settore ha fatto flop (sia con la Google Tv che con il device Nexus Q) ma che non smette di puntare ai salotti dei suoi utenti, molto meglio presidiati finora dalla concorrente Apple Tv (13 milioni di unità vendute, di cui 5 milioni negli Stati Uniti). Ora però il dispositivo della Apple appare molto più ingombrante e sicuramente più costoso (99 dollari).

Con la chiavetta di Google trasformare il televisore Hd in una smart tv è semplice; i contenuti si possono trasferire da telefono, tablet o computer portatile e in più Chromecast è compatibile con i dispositivi Android, con le versioni di Chrome per Mac e Windows, e anche con iPhone e iPad. I contenuti del web possono arrivare da Youtube, da Netflix, da Google Play Movies & Tv e da Google Play Music; altre applicazioni, come Pandora per la radio in streaming, saranno presto aggiunte.

Per navigare tra i contenuti basterà usare lo stesso device da cui vengono inseriti; questi non rimarranno bloccati dal collegamento con la tv, ma potranno essere usati contemporaneamente per svolgere altre funzioni, dalla lettura della posta elettronica alla navigazione online.

Questo non vuol dire che il prodotto di Google sia perfetto. Da un lato con Chromecast, il device mobile dà solo istruzioni alla chiavetta per estrarre i contenuti direttamente dal web e il device è solo una sorta di telecomando, mentre con il prodotto concorrente di Apple (Airplay) la trasmissione del contenuto del device con sistema iOS sulla Apple Tv dipende direttamente dal device mobile. Tuttavia il vantaggio di Apple Tv, spiega oggi Forbes, è che può connettersi anche via Ethernet (con filo), non solo in modalità wireless, rendendo la connessione al contenuto web più veloce e affidabile. Apple Tv offre inoltre una varietà di contenuti molto più ampia, grazie agli accordi con terze parti, e si collega anche ad iTunes per avere musica e video. Chromecast invece funziona solo con Youtube, Netflix e Google Play – anche se Google ha garantito che altri servizi arriveranno presto.

Ma in conclusione secondo Forbes è il prezzo che farà la differenza: a 99 dollari, la Apple Tv non è di per sè esosa ma in confronto al prodotto di Google lo diventa. Gli analisti ritengono che Apple sarà spinta ad abbassare il suo prezzo: 49 dollari viene considerata la soglia per rimanere concorrenziale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Luglio 2013

TAG: Google, Hd, Apple Tv, Chromecast, Sundar Pichai, Google Apps, Play Store, Google Tv, Nexus Q, Apple, Android, Chrome, Mac, Windows, iPhone, iPad, Youtube, Netflix, Google Play Movies & Tv, Google Play Music, Airplay, iOs, Forbes, Ethernet, iTunes

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store