La realtà virtuale cambierà le nostre vite, parola di Mark Zuckerberg

MOBILE WORLD CONGRESS

Il ceo di Facebook a sopresa sul palco del Mobile World Congress di Barcellona per inaugurare una partnership con Samsung: "Ognuno avrà il potere di condividere le sue esperienze così come le ha vissute". Focus anche sulla connettività: si punta ad accordi con le telco per lo sviluppo "aperto" del 5G

di F.Me

La realtà virtuale cambierà il mondo. Con questa parole, il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg si è presentato - a sopresa - sul palco del Mobile World Congress di Barcellona per  annunciare la collaborazione con Samsung.

Di una partnership tra i due colossi, si parlava già nel 2013, quando il fondatore del social network fece tappa negli uffici dell'azienda sudcoreana, in Asia, e il presidente Shin Jong Kyun confermò ai media la voglia di "collaborare".

Ma nel 2013 si parlava di advertising sul mobile, oggi di realtà virtuale. Facebook a settembre 2015 ha battezzato i video a 360° sul social, dando la possibilità agli editori di distribuirli attraverso la sua piattaforma. Samsung a Barcellona ha lanciato, insieme al suo S7  la Gear 360, una piccola videocamera a forma di sfera che consente di girare clip in cui successivamente immergersi grazie al Gear VR.

"Siamo entrati in un'epoca in cui ognuno avrà il potere di condividere le sue esperienze così come le ha vissute - ha detto il ceo di Facebook - VR sarà la nuova piattaforma social dove condividere queste sensazioni, questi filmati che daranno l'impressione di essere lì con chi li ha girati. Samsung ha il miglior hardware mobile e Facebook il miglior software con Oculus". Proprio Oculus infatti, il marchio che è "dietro" il Gear VR di Samsung e il visore ancora in via di sviluppo Oculus Rift, è stata acquistata da Facebook nel 2014 per 22 milioni di dollari.

"Facebook possiede una nuova tecnologia di streaming dinamico che permetterà di migliorare notevolmente la qualità delle immagini del video di presentazione che avete visto questa sera. E nelle prossime settimane la trasmetterà a Gear VR di Samsung". Per Zuckerberg sarà decisiva, insomma, l'unione tra l'Oled screen prodotto in larga scala da Samsung e la tecnologia in possesso di Facebook.

Oltre alla realtà virtuale l'impegno di Zuckerberg sarà sulla connettività. A fine 2015 nel mondo erano online 3,2 miliardi di persone, il 43% della popolazione mondiale, in aumento dai 3 miliardi dell'anno prima. Il dato emerge dallo State of Connectivity 2015, rapporto di Facebook pubblicato in occasione del Mobile World Congress, la fiera della telefonia mobile che si apre oggi ufficialmente a Barcellona.

A tal proposito in seno a Internet.org Facebook ha lanciato il Telecom Infra Project. L'iniziativa, annuncia Zuckerberg con un post, vuole unire operatori e compagnie per lo sviluppo "aperto" di nuove tecnologie per le infrastrutture di rete per le telecomunicazioni. Tra i partner del Telecom Infra Project ci sono anche Intel e Nokia. L'obiettivo è accelerare la crescita delle reti di nuova generazione, 5G, che serviranno per la trasmissione di contenuti sempre piu' ricchi. In primis video e realtà virtuale, i trend emergenti.

E nell'ambito del progetto Internet.org Facebook sta sfruttando sempre di più anche l'intelligenza artificiale. I dati provenienti dai satelliti vengono elaborati, anche sfruttando la tecnologia di riconoscimento delle immagini, per realizzare mappe dettagliate che indichino dove si trovano le persone che hanno bisogno di accedere a internet. La tecnologia, come riporta il sito Engadget, viene sperimentata dai Connectivity Labs, braccio di Internet.org

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Febbraio 2016

TAG: mark zuckerberg, mobile world congress, samsung, oculus

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store