Enel scopre le carte, ecco l'offerta per Metroweb

LA PROPOSTA

806 milioni la valutazione del 100% della fiber company, al di sotto di quella di Telecom. Ma la partita non si giocherà solo sui soldi. In ballo ci sono il ruolo di Cdp nella partita della fibra e il piano del governo per spingere l'ultrabroadband. Giacomelli: "Metroweb eccellenza italiana, interesse del Paese viene prima del resto"

di Mila Fiordalisi

806 milioni di euro: questo il valore di Metroweb secondo Enel. L’azienda guidata da Francesco Starace ha presentato oggi la propria offerta, non vincolante, per la società della fibra milanese e stando a quanto riferiscono fonti finanziarie la società sarebbe stata valutata poco più di 800 milioni, di fatto in linea con la valutazione di Telecom Italia che nei giorni scorsi ha presentato agli azionisti F2i (53,8%) e Cdp (al 46,2% attraverso il Fondo strategico) una proposta per acquisire il 100% della società in modalità all cash per 820 milioni.

Ancora ignoti i dettagli della proposta di Enel: la società, secondo quanto dichiarato dallo stesso Starace, avrebbe in progetto non di rilevare il 100% di Metroweb ma di entrare in quota di maggioranza ossia di formare una newco insieme con Cdp, che fra l'altro ha dichiarato di voler valorizzare il business della fibra. E secondo quanto risulta a CorCom l'offerta prevederebbe l'entrata in scena di Enel Open Fiber proprio con una quota di maggioranza. Gli 806 milioni di valore complessivo superano i 780 milioni su cui inizialmente si sarebbe orientata la società di Starace ma sono comunque al di sotto dell'offerta Telecom. Da capire poi la modalità di "acquisto": l'offerta sarà in cash? O attraverso uno scambio azionario? O un mix?

“Metroweb è una eccellenza italiana, credo che l'obiettivo di Cdp e F2i sia di valorizzarne al massimo le potenzialità”, ha commentato il sottosegretario allo sviluppo economico, Antonello Giacomelli, a margine della firma di un accordo sull’audiovisivo con il governo cinese. La competizione tra Telecom Italia e Enel per Metroweb "è sicuramente un fattore che porta valore aggiunto per i cittadini e per il sistema: l'importante è che ci sia sempre il rispetto per il superiore interesse del paese che viene prima degli interessi particolari". "Auspichiamo che ognuno faccia crescere il proprio business - spiega ancora Giacomelli - mettendo il proprio interesse specifico in linea con l'interesse generale".
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Maggio 2016

TAG: metroweb accordo telecom, metroweb accordo enel, newco banda ultralarga

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store