Vodafone scommette 2 miliardi sulla banda ultralarga tedesca

IL PIANO

Investimento in quattro anni con l'obiettivo primario di connettere le imprese; previsti anche collaborazioni con le città rurali per il mercato consumer e l'aggiornamento della rete via cavo per potenziare l'offerta "convergente"

di Patrizia Licata

Vodafone investe 2 miliardi di euro per l'ultra-broadband tedesco: la telco britannica ha svelato il Gigabit Investment Plan, il piano con cui, nel corso di quattro anni, collegherà 13,7 milioni di aziende e case ad Internet super-veloce (1 Gigabit).

Il grosso dell'investimento di Vodafone (circa 1,5 miliardi) è rivolto a uno specifico elemento del progetto, Giga-Business, per connettere le imprese. Questo elemento poggia sull'esistente alleanza con il provider tedesco di rete Fiber-to-the-premises Deutsche Glasfer, che le permetterà di coprire già entro l'inizio del 2018 19 distretti industriali con l'ultra-broadband. Nel lungo periodo, l'obiettivo è raggiungere 100.000 imprese in 2.000 centri industriali, anche in collaborazione con altri partner "specializzati nella fibra o con asset infrastrutturali rilevanti", ha sottolineato Vodafone. L'azienda cercherà alleanze strategiche in cui il partner realizza l'infrastruttura passiva mentre Vodafone gestisce la rete e fornisce i servizi, assumendo però la piena proprietà dell'infrastruttura passiva nel lungo termine. Il gruppo ha anche chiarito che aspetterà di registrare un tasso di adozione del 40% tra le imprese tedesche prima di andare avanti con gli investimenti previsti.

Del Gigabit Investment Plan fanno parte altri due elementi, Giga-Municipality and Giga-Cable. Nel primo caso, Vodafone ha messo in cantiere entro fine 2021 il roll out della banda ultra-larga per 1 milione di famiglie nelle aree rurali in collaborazione con i Comuni; le città realizzeranno e manterranno la proprietà dell'infrastruttura passiva fino all'edificio (anche godendo di sussidi governativi), mentre Vodafone si occuperà dell'infrastruttura attiva e connetterà le case. La telco spenderà tra 200 milioni e 400 milioni di euro per questo progetto ma aspetterà che un terzo delle famiglie in ciascun Comune si sia abbonato alla fibra Vodafone prima di procedere. Infine, Giga-Cable è la parte del progetto che prevede una spesa di circa 200 milioni di euro per aumentare la velocità della rete Vodafone per la Tv via cavo da 500 Mbps a 1 Gbps accelerando con il roll-out del protocollo Docsis 3.1 in due anni.

"Il progetto è conforme al nostro obiettivo strategico di diventare uno dei principali operatori di comunicazione convergente in Germania grazie a una rete ultra-veloce", ha dichiarato Hannes Ametsreiter, Ceo di Vodafone Germany.

Nell'ultimo anno fiscale, la Germania ha pesato per il 22,3% sui ricavi di gruppo di Vodafone. Il Paese ha solo il 2% di connessioni sopra 1 Gigabit, mentre il 25% è ancora sotto i 50 Mbps. Lo spazio per crescere è ampio e Vodafone ha detto che il suo Gigabit Investment Plan produrrà risultati concreti, con un ritorno sull'investimento previsto entro 4-6 anni; il gruppo ha migliorato di 1-2 punti percentuali la guidance per la crescita dei ricavi dai servizi a partire dal 2019-2020; anche il margine Ebitda è previsto nettamente superiore al 34,1% registrato nel 2016-17.

Vodafone, infatti, mentre migliora la connettività per imprese e consumatori, può spingere sulla sua offerta convergente, che unisce telecomunicazioni, Internet e Tv, e sfruttare le sinergie con Kabel Deutschland, acquisita nel 2013. Per gli analisti di Royal Bank of Canada, Vodafone starebbe anche lanciando un segnale a Liberty Global, operatore del cavo attivo in Germania e in Uk, per aprire le porte a uno scambio di asset.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Settembre 2017

TAG: vodafone, ultra broadband, gigabit investment plan, giga business, Deutsche Glasfer, fibra, giga municipality, giga cable, cavo, Tv, banda ultra larga, Hannes Ametsreiter, comunicazione convergente, Germany, Kabel Deutschland, Liberty Global

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store