Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

3Par nelle mani di Hp. E Dell chiede maxi-risarcimento

Rescisso l’accordo di fusione con Dell firmato il 16 agosto. L’azienda chiede 72 milioni di $ di penale

02 Set 2010

Hewlett-Packard ha sconfitto Dell nella battaglia per l’acquisto
della compagnia di 3Par. In un comunicato diffuso oggi la stessa
3Par ha detto di aver informato Dell della sua intenzione di
rescindere l'accordo di fusione, dopo che Hp ha offerto 33
dollari per azione (circa 2,1 miliardi di dollari), battendo
l'offerta di Dell, di 32 dollari per azione.  Secondo i
termini dell'accordo precedente con 3Par, Dell aveva tre giorni
per rispondere all'offerta di Hp per la compagnia caloforniana
specializzata nei cloud computing server.

Dell era stata la prima a muoversi lo scorso 16 agosto per
l'acquisto di 3Par della con un'offerta di 18 dollari per
azioni in contanti, per un valore di circa 1,15 miliardi al netto
della cassa di 3Par. L'offerta aveva portato ad un accordo fra
le due aziende rimesso in questione dalla controfferta avanzata il
successivo 23 agosto da Hewlett-Packard pari a 24 dollari per
azione.

Il successivo 26 agosto Dell provava a rilanciare con un incremento
a 24,30 dollari per azione per un valore di circa 1,6 miliardi che
portava ad un quasi immediato rilancio di 27 dollari per azione da
parte di Hp. La serie di offerte e controfferte si è conclusa
appunto oggi con la “vittoria” di Hp.  Ora Dell ha diritto a
ricevere un risarcimento di 72 milioni di dollari da parte di 3Par
per avere rotto l’accordo del 16 agosto.