Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

A Poughkeepsie impianto da 30 milioni di dollari

13 Apr 2010

Ibm ha annunciato l’apertura di un nuovo impianto di produzione
da 30 milioni di dollari presso la sua sede di Poughkeepsie,
destinato a produrre la prossima generazione di mainframe System z
e Power Systems di alta gamma.
L'impianto di oltre 5200 metri quadrati è caratterizzato da
diverse innovazioni per conservare l’energia e migliorare i
processi produttivi.
Il nuovo impianto, in progetto da oltre tre anni, è concepito più
come un data center che come una struttura di produzione ed ha le
seguenti caratteristiche tecniche.

Un sistema a circuito chiuso che mette in circolo acqua refrigerata
per tutto l’impianto per il condizionamento dell’aria, il
raffreddamento dei sistemi e altre funzioni.     
Ha una capacità di raffreddamento mediante acqua refrigerata di
1.700 tonnellate – in circolo costante attraverso tubi, sistemi
di condizionamento dell’aria, server e fonti di raffreddamento
– e utilizza inoltre il raffreddamento dei sistemi localizzato
esclusivo di Ibm "Cool Blue" Rear Door Heat
eXchangers.

Questa soluzione Ibm dispone di uno sportello raffreddato ad acqua
montato sul retro dei sistemi Ibm per raffreddare l’aria di
scarico delle apparecchiature informatiche, prima che rientri
nell’ambiente operativo del data center.
Corridoi caldi e freddi termodinamicamente efficienti nell’area
di test, con collocazione dei sistemi “fronte a fronte” e
“dorso a dorso” per massimizzare il flusso d’aria e
l’efficienza energetica. L’impianto è progettato in  modo
tale che i sistemi utilizzino le ventole per aspirare aria fredda
dal lato frontale ed espellere aria calda dal retro del sistema.
Ciò ottimizza la dinamica del flusso termico nel data center, per
eliminare i punti caldi e ridurre il consumo di energia
nell’impianto.

Le più recenti soluzioni per il controllo della temperatura e
dell’illuminazione, quali illuminazione fluorescente ad alta
efficienza e sensori di presenza, per ridurre ulteriormente il
consumo energetico. L’impianto è inoltre progettato
ergonomicamente e costruito con funzionalità per l’attenuazione
del rumore, la pulizia e la movimentazione dei materiali, per
migliorare l'ambiente di lavoro dei dipendenti. Ad esempio, un
nuovo sistema di pannelli per soffitto contribuisce a ridurre il
rumore, con ritenzione minima delle polveri.