Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Accordo fatto per l’acquisizione di Astaro

06 Mag 2011

Sophos, società specializzata in sicurezza informatica, annuncia
oggi di aver concluso l’accordo per l'acquisizione di Astaro,
società a capitale privato e vendor di soluzioni per la protezione
della rete, con sede centrale a Wilmington, Massachusetts, e
Karlsruhe, Germania.

“La combinazione tra la gamma di prodotti Astaro per la tutela
della rete e le nostre competenze in materia di protezione dalle
minacce informatiche per endpoint, utenti mobili ed e-mail ci
consentirà di continuare a fornire risultati tangibili e in
sintonia con il nostro progetto, con l’obiettivo di garantire una
sicurezza completa e trasparente ovunque si trovino utenti e
aziende”, dice Steve Munford, Ceo di Sophos.

Secondo Idc, nel 2010 il mercato mondiale per risorse di Unified
Threat Management era pari a circa 2 miliardi di dollari, con un
tasso di crescita annuo composto del 13% fra il 2010 e il 2014.

Astaro, con un fatturato di 56 milioni di dollari e un incremento
del 30% nel 2010, è il quarto vendor al mondo di soluzioni
specifiche di Unified Threat Management (Utm). Con più di 56mila
installazioni in oltre 60 paesi, Astaro protegge reti aziendali e
governative in tutto il mondo. L'azienda conta più di 220
dipendenti in nove paesi distribuiti su tre continenti, e include
una presenza significativa nella regione Emea (Europa, Medio
Oriente e Africa).