Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

RICONOSCIMENTI

Ad Antonio Tajani il Premio Europa 2011

Il vicepresidente della Commissione europea si aggiudica la prima edizione del riconoscimento promosso dal Gruppo di Iniziativa Italiana di Bruxelles per il suo impegno in favore delle Pmi

19 Mar 2012

E.L.

Antonio Tajani riceve il Premio Europa 2011 da parte del Gruppo di Iniziativa Italiana di Bruxelles (Gii) che premia personalità del mondo delle Istituzioni italiane ed europee che abbiano profuso un forte impegno in favore del mondo imprenditoriale – in particolare, delle Pmi – e della diffusione dell’immagine del Sistema-Italia in Europa.

Il Premio – nella sua prima edizione – verrà assegnato al vice presidente della Commissione europea per i suoi alti meriti nell’aver rimesso al centro dell’agenda europea la competitività industriale e le Pmi, quale risposta alle sfide della globalizzazione e dello sviluppo sostenibile. Nei primi due anni di mandato, il Commissario Tajani ha rivolto particolare attenzione alla cultura imprenditoriale quale motore di creatività ed innovazione. Fattori entrambi determinanti per la crescita e l’occupazione, specie tra le nuove generazioni desiderose di cimentarsi con il rischio d’impresa.

Il Gruppo di Iniziativa Italiana di Bruxelles nasce nel 1995, su impulso dell’Ambasciata d’Italia, che ne cura anche la Segreteria organizzativa, ed ha consolidato, nel tempo, il proprio ruolo di organo autenticamente rappresentativo del diversificato Sistema Italia a Bruxelles.

Sono membri del Gii: associazioni di categoria ed istituzioni rappresentative del mondo imprenditoriale italiano (Confindustria, Abi, Cna, Assonime, Federacciai, Federlegno Arredo, Ance, Unacoma, Coldiretti); grandi gruppi industriali e bancari a rilevanza nazionale (Eni, Finmeccanica, Enel, Fiat, Ferrovie dello Stato, Alitalia, Unicredit, Intesa-SanPaolo, Bnl, Monte dei Paschi, Autostrade, Generali, Legacoop, Telecom Italia); grandi imprese con una forte proiezione internazionale (Pirelli, Ferrero, Mapei, Duferco, Avio, Polimeri Europa, CaseNewHolland, Cartiere Burgo, Campari); istituzioni rappresentative del mondo della ricerca (Cnr ed Enea); i rappresentanti di tutte le Regioni e Province Autonome e del mondo camerale italiano (Unioncamere e Camera di Commercio Italo-Belga).

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
antonio tajani
E
europa
P
pmi
P
premio