Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Al via le vendite dell’OliPad, il tablet italiano che sfida Apple

La tavoletta targata Olivetti sbarca oggi sugli scaffali a 399 euro. Destinata agli utenti business e consumer è commercializzata attraverso la rete vendita di Telecom Italia e nei negozi Tim

08 Mar 2011

E’ in vendita da oggi il nuovo tablet OliPad, prodotto da
Olivetti, al prezzo di 399 Euro. Il tablet made in Italy, risposta
nostrana all'iPad della Apple, dispone di un display
touchscreen da 10 pollici e di connettività 3G, WiFi e Bluetooth.
Il sistema operativo è Android.

La tavoletta è munita di porte Usb/Sd Card e Hdmi, con processore
grafico Dual Cortex A9 Nvidia. Il nuovo tablet si rivolge sia alla
clientela consumer sia a quella business, e consente di accedere a
App Shop, il “negozio” online dove trovare le applicazioni
appositamente studiate e sviluppate.

Per il mercato business OliPad consente inoltre l’accesso a
un’offerta di applicazioni specifiche, per esempio cataloghi
digitali e guida all’allestimento del punto vendita, gestione
delle forze vendita, gestione delle attività di vendita in
mobilità, gestione dei documenti aziendali grazie alla firma
digitale. Per il mercato consumer, OliPad sarà commercializzato
attraverso la rete di vendita di Telecom Italia e potrà essere
acquistato nei negozi Tim. Il nuovo tablet di Olivetti sarà
inoltre proposto in bundle con le offerte Adsl e i piani tariffari
di Tim.

Il lancio di OliPad si inserisce nella strategia di
riposizionamento della società di Ivrea nel mercato delle
soluzioni software e dei servizi IT caratterizzata
dall'integrazione di prodotti hardware con servizi e
applicazioni evoluti. Nell’ambito delle applicazioni di base la
tavoletta consente la fruizione di contenuti multimediali in
mobilità come musica, immagini e contenuti video in Full HD. E’
inoltre possibile accedere al Browser Web, gestire e-mail, agenda e
contatti. Il software e-reading rende possibile la lettura di libri
digitali direttamente sullo schermo da 10 pollici.

Per il mercato Business OliPad permette un elevato livello di
personalizzazione in funzione delle esigenze aziendali. Consente
inoltre l’accesso a una ricca offerta di applicazioni grazie
all’Application Warehouse, un vero e proprio magazzino virtuale
di applicazioni software, configurabili e personalizzabili, che
Olivetti ha espressamente dedicato a imprese e Pubblica
amministrazione.

Alimentato dalle software house che sviluppano soluzioni,
all’Application Warehouse possono accedere anche i dealer
Olivetti per offrire ai propri clienti soluzioni integrate. Alcune
applicazioni sono erogate in modalità cloud computing con
importanti vantaggi in termini di affidabilità e ottimizzazione
dei costi. Le soluzioni dell’Application Warehouse prevedono
anche un servizio di assistenza differenziato a seconda delle
esigenze del cliente e si avvalgono di un supporto di help desk
online e diretto, grazie alla capillarità della rete di assistenza
Olivetti.

Tra le applicazioni disponibili: cataloghi digitali e guida
all’allestimento del punto vendita, dedicata alle reti del
settore moda; il Sales Force Management, applicazioni dedicate alla
gestione delle attività di vendita in mobilità; un Tool
Enterprise Social Network finalizzato al team working sia
all’interno che all’esterno dell’azienda; la gestione del
Workflow di Firma di documenti aziendali grazie alla firma
digitale.

Per il mercato Consumer, OliPad sarà commercializzato attraverso
la rete di vendita di Telecom Italia e potrà essere acquistato nei
negozi Tim o chiamando il 187. Il nuovo tablet di Olivetti sarà
inoltre proposto in bundle con le offerte Adsl e i piani tariffari
di Tim.
Per il mercato delle imprese e della Pubblica Amministrazione sarà
commercializzato attraverso le reti di vendita dedicate di Olivetti
e Telecom Italia.

Con il lancio di OliPad Olivetti fa il suo ingresso in un mercato
le cui previsioni di vendita – secondo Idc – in Italia per il
2011 sono di circa 1,5 milioni di terminali.