Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Appalto da 10 milioni con l’aeroporto di Stoccarda

01 Mar 2010

Sita, società attiva nella fornitura di soluzioni IT e servizi di
comunicazione per l’industria del trasporto aereo, e
l’Aeroporto di Stoccarda hanno siglato un contratto del valore di
10 milioni di euro per il rinnovo integrale dei sistemi di check-in
con 32 nuovi AirportConnect S3, i chioschi a minor impatto
ecologico tra quelli utilizzati nell’industria del trasporto
aereo.

Obiettivo dell’Aeroporto di Stoccarda, nella top ten dei
principali aeroporti tedeschi, è portare il 30% dei dieci milioni
di passeggeri che ogni anno utilizzano lo scalo a ricorrere al
check-in self-service, per sveltire ulteriormente le operazioni di
boarding.

Due S3 sono stati installati anche nel vicino hotel della catena
Movenpick; in futuro si pensa di installarne altri nel polo
fieristico di Stoccarda, anch’esso situato nelle vicinanze
dell’aeroporto.

L’accordo tra Sita e l’Aeroporto di Stoccarda prevede inoltre
il rinnovo del Cute (Common Use Terminal Equipment), il sistema che
consente il dialogo completo tra il terminale dei banchi
accettazione passeggeri e il sistema informativo delle compagnie
aeree.

L’AirportConnect S3 di Sita è un chiosco polifunzionale compatto
e leggero: occupa la metà dello stesso spazio dei modelli
tradizionali. Il nuovo chiosco ha una stampante che emette fino a
5.300 carte d’imbarco con un unico rullo e può stampare anche
etichette elettroniche per il self-tagging dei bagagli. Inoltre, è
dotato di scanner per il controllo di passaporti e documenti
d’identità che consentono di sveltire il processo di raccolta
dei dati Advance Passenger Information ed Electronic Travel
Authorization per la convalida dei visti d’ingresso.