Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

CYBERCRIME

Apple, 600mila Mac sotto attacco

Il virus Flashback Trojan consente ai pirati informatici di rubare dati personali sensibili tramite un falso messaggio che invita ad aggiornare Adobe Flash

06 Apr 2012

F.Me.

Gli hacker contro la Apple. Oltre 600mila Mac potrebbero essere stati infettati dal virus Flashback Trojan, che consente ai pirati informatici di rubare dati personali sensibili, come password e account finanziari. L’allarme è stato lanciato da Doctor Web, compagnia russa che produce software anti-virus. Secondo gli esperti, il virus si introduce nel computer con un falso messaggio che invita ad aggiornare Adobe Flash.
La Apple ha sempre affermato che i Pc sono più esposti agli attacchi hacker dei Mac. Ma secondo il direttore di McAfee, Dave Marcus, le cose stanno cambiando e c’è "una transizione" dal mondo dei Pc a quello dei Mac. "La popolarità dei Mac è cresciuta – spiega – E parallelemente è cresciuto il fascino di attaccare i sistemi operativi della Apple. Ciò che stiamo vedendo con Flashback Trojan non è niente di sorprendente".

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
apple
C
Cybercrime
H
hacker
V
virus