Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Apps, sbarca in Italia il programma di Intel

Da oggi gli sviluppatori possono proporre le applicazioni usufruendo del supporto distributivo dell’AppUp Center, l’application store per netbook e notebook del chipmaker

12 Ott 2011

Sbarca in Italia il programma di Intel dedicato agli sviluppatori.
Grazie all'Intel AppUpSm Developer Program gli sviluppatori
potranno proporre le loro applicazioni in lingua italiana o inglese
su http://appdeveloper.intel.com/it-it, usufruendo – una volta
validate – del supporto distributivo offerto da Intel tramite
l’Intel AppUp Center, l’application store per netbook e
notebook di Intel.

L’Intel AppUp Developer Program punta a coinvolgere la comunità
degli sviluppatori nell’arricchire l’application store con
applicazioni pensate e promosse per i consumatori italiani. Con
più di 26.000 sviluppatori attualmente registrati nei Paesi dove
è già attivo, il programma fornisce gli strumenti, i kit di
sviluppo software e le risorse sia agli sviluppatori che agli
Indipendent Software Vendor (Isv) per sostenere la progettazione di
nuove applicazioni o il porting di app esistenti.

Più in particolare, il programma per sviluppatori Intel AppUp
offre una nuova fonte di profitto agli iscritti, che attraverso il
programma possono vendere le proprie applicazioni direttamente agli
utenti finali. Il tutto attraverso un’ampia scelta di piattaforme
con kit di sviluppo software per Tizen (nato dalla fusione di MeeGo
e LiMo), Windows C/C++, .Net, Java Adobe Air e linguaggi web tra
cui Htm 5.

I progetto offre una serie di vantaggi non solo agli sviluppatori,
ma anche ai consumatori finali. In primis, riduce i possibili
rischi derivanti dalla ricerca di applicazioni su diverse
piattaforme online – l’utente può, infatti, trovare nello
stesso store applicazioni eseguibili su tutti i dispositivi,
indipendentemente dal sistema operativo utilizzato – e, in
secondo luogo, offre agli stessi un periodo di prova di 24 ore per
valutare tutte le applicazioni a pagamento prima che venga
addebitata sulla loro carta di credito, eliminando il rischio di
comprare applicazioni indesiderate. Tramite il processo di
validazione, Intel garantisce un alto livello di controllo delle
applicazioni caricate sullo store (per evitare la presenza di
malware o spyware) e assicura all’utente finale un prodotto non
solo ricco dal punto di vista dell’esperienza, ma anche sicuro
prima di effettuare il download.

Ai consumatori viene inoltre data la possibilità di installare le
applicazioni su cinque dispositivi diversi. Non solo, se uno di
essi viene smarrito, danneggiato o rubato, le applicazioni possono
essere facilmente recuperate, senza la necessità di doverle
riacquistare.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link