Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Beni culturali 4.0, la Campania stanzia 30 milioni

L’annuncio del governatore Vincenzo De Luca: “Le risorse serviranno per la digitalizzazione di tutto il patrimonio storico-artistico-culturale della regione”. In campo anche le università

16 Dic 2019

Trenta milioni per digitalizzare l’arte della Campania. L’annuncio arriva direttamente dal governatore Vincenzo De Luca. “Abbiamo fatto un investimento davvero eccezionale, parliamo di quasi 30 milioni di euro per la digitalizzazione di tutto il patrimonio storico-artistico-culturale della regione Campania – ha spiegato De Luca, a margine della presentazione delle opere di Raffaele Viviani avvenuta questa mattina all’Università degli Studi di Salerno.

“Abbiamo alcune aree che stiamo digitalizzando, da quella archeologica a quella museale a quella letterale a quella degli archivi – ha sottolineato – In questo caso, l’Università di Salerno ha curato la digitalizzazione di tutta la produzione di Viviani, dal teatro alla musica. E’ davvero un lavoro eccezionale”.

“Siamo, un po’ come i benedettini nel Medioevo, stiamo raccogliendo tutte le testimonianze della cultura, dell’arte, della storia e ci stiamo preparando a trasmettere alle generazioni che verranno questo patrimonio”, ha evidenziato.

Attraverso l’uso delle tecnologie “ogni ragazzo potrà collegarsi con il nostro sito, potrà avere un quadro complessivo della cultura, dell’arte, della storia della nostra regione, potrà confrontare le diverse produzioni artistiche. Davvero un lavoro eccezionale nel quale stiamo coinvolgendo, pienamente, le università”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

V
vincenzo del luca

Approfondimenti

B
Beni culturali
C
campania

Articolo 1 di 5