Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Capgemini fa shopping in Italia. Rilevato Aive Group per 42,9 milioni

La società di consulenza IT acquisisce l’azienda specializzata in applicativi e punta a rafforzare le sue quote nel segmento dei software as a service

05 Lug 2011

Capgemini, società di consulenza IT e Outsourcing, ha annunciato
oggi l’acquisizione del 100% del Gruppo Aive, azienda italiana di
servizi IT, da tre primari fondi di private equity (Emerald, Fidia
e Athena Private Equity) e dal management di Aive. L’operazione
permetterà a Capgemini di rafforzare la sua offerta applicativa,
il suo posizionamento in ambito SaaS (Software-as-a-Service) e la
sua quota di mercato nei servizi IT in Italia.

L’operazione fa riferimento ad un valore d’azienda di 42,9
milioni di euro e sarà finanziata tramite cassa. Il contratto
firmato è ora soggetto all’approvazione delle autorità
antitrust italiane.

Questa operazione, che segue quelle di Prosodie, Avantias e Artesys
in Francia, del Gruppo BI Consulting nel Nord America e CS
Consulting in Germania, ribadisce l’impegno di Capgemini verso la
continua espansione nei suoi mercati di riferimento.

Capgemini Italia ha riportato nel 2010 un fatturato di circa 150
milioni di euro con oltre 1.800 dipendenti. In controtendenza
rispetto alle attuali difficoltà del mercato italiano dell’IT,
Capgemini Italia ha registrato negli ultimi 4 anni un tasso
organico di crescita positivo.

Il Gruppo Aive, fondato nel 1984, nel corso del 2010 ha raggiunto
un fatturato pro-formadi di 56 milioni di euro, con un
margine Ebitda del 13%. Comprese le recenti acquisizioni completate
nel 2011 il Gruppo AIVE è basato a Mestre (VE) ed ha altre 9 sedi
sul territorio nazionale, impiega 550 professionisti e offre
servizi di system integration, prodotti software e consulenza IT a
numerose medie e grandi aziende nazionali e internazionali. Il
Gruppo Aive è organizzato in tre business units: Aive BS (Business
Solutions per la clientela di medie dimensioni e per l’industria
manifatturiera), Aive I&C (Integration & Consulting per grandi
clienti), Aive Bst (soluzioni applicative specifiche per il settore
bancario e assicurativo).

Il suo core business è costituito da soluzioni applicative
verticali e dai servizi ad esse collegate, sviluppate e progettate
sulle esigenze specifiche di settore: come ad esempio moda,
trasporti, alimentare, banche e assicurazioni. Il Gruppo Aive è un
integratore di piattaforme Erp internazionali. Il portafoglio di
prodotti e servizi del Gruppo Aive complementa perfettamente
l’offerta di Capgemini.

Maurizio Mondani, Ceo Capgemini Italia, ha dichiarato: “Questa
acquisizione rafforza la nostra posizione di mercato ad oggi
focalizzata su soluzioni e progetti personalizzati, con un nuovo
set di soluzioni pre-configurate. Per esempio, insieme ad Aive,
diverremo leader italiani per l’implementazione di Microsoft
Dynamics e uno dei leader nell’implementazione delle applicazioni
Sap, grazie agli oltre 450 professionisti dedicati. Tutto questo
permetterà ai nostri clienti di beneficiare di un ampio spettro di
alternative a cui ricorrere per soddisfare i loro bisogni.
L’integrazione con Aive consoliderà la nostra posizione di
mercato permettendoci un’ulteriore espansione in Italia,
coerentemente con la nostra attuale strategia”.

Franco Mazza, Ceo del Gruppo Aive ha dichiarato: "L’unione
con Capgemini ci permetterà di beneficiare dell’esperienza di un
Gruppo internazionale con un solido network di delivery, e di
offrire interessanti prospettive ai nostri professionisti.
Integreremo le nostre forze per offrire ai clienti italiani un più
ampio portafoglio di servizi di eccellenza per rispondere alle
sempre più grandi e complesse sfide con cui sono chiamati a
confrontarsi".

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link