Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Con Unisphere lo storage è più semplice

09 Set 2010

Le aziende che intendono rendere virtuali i loro data center per
avviarsi alla creazione di un cloud privato hanno necessità di
un’infrastruttura storage che sia semplice ed efficiente. Emc
Corporation, specializzata nelle soluzioni per la gestione
dell’infrastruttura informativa, risponde a questa necessità
annunciando una serie di nuove funzionalità che vanno ad
arricchire le proprie piattaforme di storage midrange Emc ClariiOn
e Emc Celerra.

Grazie al nuovo software di gestione Emc Unisphere, integrato con
VMware vCenter, Emc consente agli amministratori di sistema di
eseguire la gran parte dei task con un decimo dei click. Lo Unified
Storage di Emc si integra out-of-the-box con VMware vSphere e con
le VMware Storage Api for Array Integration (Vaai). Questi array
midrange sono anche dotati di FcoE.

Lo Unified Storage di Emc non è solo semplice ma  anche
efficiente e veloce. Una nuova funzionalità di Block Data
Compression riduce fino al 50% le necessità di storage e la nuova
tecnologia Fast Cache di ottimizzazione delle performance permette
alle applicazioni di operare a velocità doppia ed è completamente
automatizzata visto che  non richiede l’intervento di un
amministratore.

Emc Unisphere rappresenta un nuovo approccio per la gestione dello
storage e grazie all’integrazione con VMware vCenter Server ed a
Vaai, permette di gestire in modo semplice ed integrato sistemi
storage Emc ClariiOn e Emc Celerra in ambienti sia  fisici sia
virtuali.
Inoltre, i clienti avranno il vantaggio del supporto FcoE integrato
nei sistemi di unified storage Emc ClariiOn e Emc Celerra, per
creare una soluzione completa storage Ethernet.

Questo conferma l’impegno di Emc a guidare le aziende verso i
vantaggi della tecnologia FcoE, continuando ad offrire
aggiornamenti online a chi ha già scelto le soluzioni storage
dell’azienda. Il supporto nativo aiuta i clienti a ridurre i
costi infrastruttura legati alla presenza di più Fibre Channel Hba
ed a più schede di rete, consolida il cablaggio e permette di
ottenere risparmi significativi in tema di alimentazione e
condizionamento.